Sam Rockwell

Paese: Stati Uniti

Altezza: 175 cm

Peso: 77 kg

Età: 50 anni

Segno: Scorpione Scorpione

Sam Rockwell è un attore statunitense nato a Daly City il 5 novembre del 1968.

Con oltre cinquanta film in carriera Rockwell è senza dubbio uno degli attori più interessanti nel panorama odierno, ma anche il vincitore di molti premi internazionali tra cui un Golden Globe.

Rockwell cresce in una periferia di San Francisco insieme al padre, che nel frattempo si è separato dalla moglie. Dopo varie esperienze in produzioni minori riesce a ottenere il primo ruolo importante in Clowhouse (1989), un film prodotto da Francis Ford Coppola. In seguito realizza qualche spot televisivo, recita in teatro, e cerca di dare uno sbocco alla sua carriera.

Questi sono anni intensi per Rockwell, impegnato a realizzare il suo sogno di diventare un attore professionista. Nel 1990 prende parte a Tartarughe Ninja alla riscossa, film per teenager che ottiene un buon successo al botteghino. Due anni dopo, invece, è la volta de Lo Spacciatore (1992), una pellicola diretta da Paul Schrader, storico sceneggiatore di Taxi Driver.

In seguito realizza altri film, dedicandosi al genere della commedia, da Alla ricerca di Jimmy (1994) a Louis & Frank (1998). Nello stesso periodo, per lui arriva la grande occasione quando Woody Allen gli consente di entrare nel cast di Celebrity. Grazie al successo di questo film ottiene un parte in Sogno di una notte di mezza estate (1999), pellicola con Kevin Kline nel ruolo del protagonista.

Un altro trionfo al botteghino è Il miglio verde (1999), film basato su un libro di Stephen King, che ottiene un’enorme diffusione in tutto il mondo. Ma la consacrazione arriva nel 2002, grazie a Confessioni di una mente pericolosa, pellicola con cui ottiene l’Orso D’Argento come Miglior Attore.

Sam Rockwell è un attore statunitense che sta vivendo il suo periodo di massimo splendore, ma anche un uomo molto attento alla sua vita privata, sempre lontano dai gossip e i pettegolezzi.

Nel 2005 entra nel cast di Guida galattica per autostoppisti, e, tre anni dopo, si fa notare dalla critica in Frost/Nixon – Il duello (2009), film diretto dal regista Ron Howard. In seguito prende parte a pellicole più commerciali ma di sicuro successo come Iron Man 2 (2010), Cawboys & Aliens (2011) e Una rete di bugie (2013).

Nel 2015 è il protagonista maschile di Poltergeist, remake di un horror del 1982, e, due anni dopo, realizza Tre manifesti a Ebbing, Missouri (2017), film che gli permette di vincere il Premio Oscar nel marzo del 2018.

Un voto per il bravo Sam Rockwell non può essere che un otto!

[Foto: WWD.com]

Loading...