Fabrizio Moro

Paese: Italia

Altezza: 180 cm

Peso: 74 kg

Età: 44 anni

Segno: Ariete Ariete

Fabrizio Moro è un cantautore e chitarrista italiano nato a Roma il 9 aprile del 1975.

Figlio di genitori calabresi Fabrizio cresce nel quartiere romano di Vibo Valentia e, fin da bambino, dimostra un interessamento e una predisposizione naturale per la musica. Frequenta per alcuni anni l’Istituto Roberto Rossellini e vive a stretto contatto con la periferia urbana della Capitale, che diventerà per lui una fonte d’ispirazione per le tantissime canzoni da lui scritte negli anni.

Giovanissimo studia la chitarra e inizia a esibirsi insieme a un gruppo di amici, ma alle volte anche da solo, nei vari locali di Roma. All’età di quindici anni, Fabrizio registra i suoi primi brani musicali e, queste canzoni, risentono tutta l’influenza che i Doors e i Guns N’ Roses hanno avuto su di lui in quel periodo.

Bisogna aspettare il 1996 quando, a soli diciannove anni, Fabrizio pubblica il suo primo singolo, la canzone Per tutta un’altra destinazione. Questo pezzo sarà poi inserito nel suo primo album, Fabrizio Moro (2000), che registrerà quattro anni dopo. Con il brano Un giorno senza fine parteciperà anche al Festival di Sanremo nella categoria “giovani proposte” classificandosi tredicesimo.

Nel 2004 registra insieme ad altri musicisti alcune canzoni in lingua spagnola da pubblicare nel mercato sudamericano. L’anno seguente torna in sala di registrazione e lavora sul suo secondo album, Ognuno ha quel che si merita (2005). Nel 2007 rilascia il suo terzo disco ufficiale, Pensa, che è anche un brano omonimo di grande successo dedicato alle vittime della Mafia.

Negli anni seguenti Fabrizio partecipa a vari eventi, dal Rock in Roma al Venice Music Award. Nel 2008 pubblica Pensami e Barabba (2009), disco pop composto di brani a sfondo sociale e che dibattono argomenti politici. In quel periodo scrive Sono solo parole, brano per la cantante Noemi.

Fabrizio Moro è un cantautore di grande successo presso il pubblico giovanile, ma che negli ultimi anni si è ritagliato uno spazio importante nella musica socialmente impegnata.

Con la sua collaborazione ad Amici, nel 2015, allarga le sue esperienze nell’ambito televisivo: nel programma di Maria De Filippi, infatti, si mette in mostra come professore di canto. Nello stesso periodo pubblica anche Via delle Girandole 10 (2015). Fabrizio annuncia la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2017 con la canzone Portami via, brano inedito contenuto nell’album Pace.

Nel 2016 il cantautore partecipa nuovamente come autore al 66º Festival di Sanremo, scrivendo il brano Finalmente piove per Valerio Scanu. Il 15 aprile 2016 esce il singolo Sono anni che ti aspetto, accompagnato da un video che vede la partecipazione di Massimiliano Varrese, mentre dal successivo 28 aprile parte dal PalaLottomatica di Roma il Fabrizio Moro Live 2016 con ospite Fiorella Mannoia come ospite. Il 1º maggio 2016 partecipa al Concerto del Primo Maggio. Nel giugno 2016 il cantautore partecipa alla quarta edizione del Summer Festival con il brano Sono anni che ti aspetto.  A novembre 2016 viene confermato come professore alla trasmissione televisiva Amici di Maria De Filippi.

Nel febbraio 2017 ha partecipato al sessantasettesimo Festival di Sanremo con il brano Portami via, giungendo al settimo posto. Con questo brano vince il premio Lunezia come miglior testo e videoclic.
Nel 2018 ha vinto Festival di Sanremo 2018 con il brano Non mi avete fatto niente in coppia con Ermal Meta vincendo la competizione. Questo gli permette di partecipare all’Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona, qualificandosi in quinta posizione.

Al Festival di Sanremo 2019, durante la serata dei duetti con i big, il cantante si esibisce con Ultimo.

Un voto per il bravissimo Fabrizio Moro non può essere che un otto!

[Fonte foto: perfmagazine.it]

Loading...