Rita Borsellino

Paese: Italia

Altezza: 166 cm

Peso: 59 kg

Età: 73 anni

Segno: Gemelli Gemelli

Ci ha lasciati nel: 2018

Rita Borsellino è stata una politica e attivista italiana, nata a Palermo il 2 giugno del 1945, e morta il 15 agosto del 2018.

Conosciuta per la sua lunga attività politica la Borsellino è nota non solo per la sua lotta continua alla criminalità organizzata, ma anche per essere la sorella di Paolo, magistrato italiano ucciso dalla Mafia nel 1992.

Trascorre un’infanzia tranquilla insieme alla sua amata famiglia nella città di Palermo, cui sarà sempre legata. Dopo il diploma di liceo s’iscrive alla facoltà di Farmacia e si laurea nel 1967 con il massimo dei voti. Due anni dopo si sposa e, dal suo matrimonio, nasceranno tre figli.

Tra gli anni Settanta e Ottanta lavora come farmacista e questa diventa la sua principale attività, oltre alla cura della sua famiglia. Nel 1992, dopo la morte di suo fratello Paolo, decide di impegnarsi in ambito civile contro la Mafia.

Organizza vari comizi, tiene discorsi pubblici e invoca l’intervento delle istituzioni su importanti temi sociali. La Borsellino, nel 1995, diventa vice-presidente di Libera, associazione creata da Luigi Ciotti impegnata nella lotta per confiscare i beni immobili della criminalità organizzata e farli tornare proprietà dello Stato.

Il suo impegno contro la Mafia è costante, soprattutto i suoi sforzi affinché i più giovani intraprendano la strada della legalità. Negli anni Novanta si occupa anche dell’emancipazione delle donne, un altro tema a lei molto caro.

Nel 1996 debutta come scrittrice e pubblica il libro Nonostante donna – Storie civili al femminile, che ottiene un ottimo successo. Tre anni dopo, nel 1999, torna nelle librerie con La fatica della legalità, e continua a operare come attivista politica. In seguito, nel 2005, entra nelle liste del Partito Democratico e si candida alle elezioni di Presidente della Regione Sicilia, che perderà contro Salvatore Cuffaro.

Rita Borsellino è stata una politica e attivista italiana che ha affrontato varie battaglie sociali, dalla lotta alla criminalità organizzata ai diritti delle donne. Tra le sue tante attività, ha partecipato al videoclip Pensa, un brano del cantante Fabrizio Moro, realizzato nel 2006.

Nel 2009 entra a far parte del Parlamento Europeo e, tre anni dopo, si candida come Sindaco di Palermo, ma non riesce a farsi eleggere. In quel periodo si avvicina a Sinistra Ecologia Libertà, abbandonando, di fatto, il Partito Democratico, e riceve il premio “Città del Diario” (2007).

Negli ultimi anni la Borsellino, a causa di una grave malattia, è costretta a diminuire le sue apparizioni pubbliche e televisive, fino al 15 agosto del 2018, giorno della sua morte, avvenuta in un ospedale nella sua amata Palermo.

Visita gli Speciali Politici e R.I.P. di Altezza e Peso

[Foto: www.antimafia-special.it] 

Loading...