Marcello Foa

Paese: Italia

Altezza: 179 cm

Peso: 72 kg

Età: 55 anni

Segno: Bilancia Bilancia

Marcello Foa è uno scrittore e giornalista italiano nato a Milano il 30 settembre del 1963.

Nel corso della sua carriera Foa ha pubblicato libri di successo e articoli per numerosi quotidiani fino a diventare uno degli scrittori e giornalisti più bravi in Italia.

Giovanissimo, si trasferisce insieme alla famiglia a Lugano, dove ottiene la cittadinanza svizzera. In seguito torna a Milano e, dopo il diploma, s’iscrive alla facoltà di Scienze della Politica, laureandosi con il massimo dei voti. Foa inizia quindi la sua carriera nel giornalismo, pubblicando diversi articoli per la Gazzetta Ticinese.

Nel 1989 entra in pianta stabile nella redazione de Il Giornale e, dopo alcuni anni di gavetta, Indro Montanelli lo promuove caporedattore. Si occupa di cronaca e politica estera e, per questo motivo, compie vari viaggi in giro per l’Europa accumulando una vasta esperienza su quanto avviene negli altri Stati.

Nel 2004 inizia un’intensa attività di tipo accademico. E’ l’ideatore, infatti, dell’Osservatore Europeo del giornalismo, dove promuove diverse attività in ambito giornalistico. Nello stesso periodo tiene vari corsi universitari e comincia a dedicarsi attivitamente all’insegnamento. Per conto de Il Giornale, segue le elezioni politiche in paesi come la Gran Bretagna gli Stati Uniti.

Due anni dopo, nel 2006, pubblica “Gli stregoni della notizia”, un’attenta analisi sulla gestione dell’informazione da parte dei politici e dei servizi segreti. In seguito si trasferisce per un breve periodo di tempo a Mosca, dove si occupa della politica locale, in particolar modo di Vladimir Putin.

Nel 2010 esce il suo secondo romanzo, “Il ragazzo del lago”, la vera storia di un partigiano che ha vissuto gli anni del Fascismo. In seguito lascia Il Giornale e diventa direttore di Timedia Holding, un gruppo editoriale che pubblica diverse testate giornalistiche.

Marcello Foa è uno scrittore e giornalista che ha saputo trarre successo sia dalla carta stampata, sia dalla pubblicazione dei suoi libri. Da anni tiene aperto un blog in cui analizza la politica e la società attraverso articoli e approfondimenti.

Negli ultimi anni collabora per vari programmi televisivi Rai e Mediaset nelle vesti di consulente e, nel 2012, pubblica il romanzo, Il bambino invisibile. Nel 2013 ottiene il “Premio delle Arti e della cultura per il giornalismo”, e si occupa di complottismo e teorie alternative in merito ai vaccini e ai servizi di intelligence.

Nel luglio del 2018 il Movimento 5 Stelle e la Lega Nord propongono il suo nome come probabile candidato alla presidenza Rai suscitando vari dibattiti da parte dell’opposizione.

Un voto per il bravissimo Marcello Foa? Nove!

[Foto: https://corsodigiornalismo.ch]

Loading...