Igor Akinfeev

Paese: Russia

Altezza: 186 cm

Peso: 82 kg

Età: 32 anni

Segno: Ariete Ariete

Igor Akinfeev è un calciatore russo nato a Vidnoe l’8 aprile del 1986.

Akinfeev è una delle bandiere dello sport in Russia, un calciatore che gioca nel ruolo di portiere e che è divenuto negli ultimi anni uno dei migliori al mondo tra i pali.

Inizia la sua carriera sportiva militando nelle fila del CSKA Mosca, club in cui muove i primi passi in questo settore. Comincia nel settore Giovanile e, in poco tempo, mette in mostra tutta la sua abilità atletica. Nel 2002 passa in prima squadra e inizia a farsi conoscere dalla stampa internazionale.

L’anno seguente con la maglia del CSKA Mosca vince il primo Scudetto, ma è nella stagione 2004/2005 che arriva per lui la definitiva consacrazione. Non solo conquista un altro Campionato, ma anche l’Europa League, importante competizione che la sua squadra ottiene battendo lo Sporting Lisbona in una stupenda finale.

Nel settembre del 2005 debutta in Champions League e, durante la fase a gironi, riesce a mantenere la porta inviolata per quattro gare. Akinfeev nello stesso periodo ottiene anche la maglia della Nazionale ed è uno dei protagonisti della qualificazione russa ai Mondiali del 2006.

Nella stagione 2006/2007 arricchisce la sua bacheca di altri titoli: vince un ennnesimo Scudetto e la Supercoppa di Russia, ma è soprattutto la sua abilità come portiere a suscitare l’ammirazione degli addetti ai lavori. In seguito, a causa di un infortunio di quattro mesi, deve rinunciare alla Nazionale, ma riesce comunque a partecipare all’Europeo del 2008, ottenendo la medaglia di Bronzo.

Negli anni seguenti vince altri due Scudetti con il CSKA Mosca diventando uno dei portieri più titolati nella storia di questo club. Nel Mondiale del 2014, però, a causa di un paio di suoi errori, la nazionale Russa è costretta a lasciare la competizione.

Igor Akinfeev è un calciatore che gioca nel ruolo di portiere, un atleta di grande reattività fisica conosciuto per i suoi rinvii forti e precisi con il pallone.

Nel 2015 resta vittima di un incidente durante la partita tra Russia e il Montenegro: un fumogeno lanciato dagli spalti lo colpisce alla testa ma, per fortuna, non ci sarà per lui nessun problema fisico.

Nella stagione 2016/2017 in Campionato totalizza ventinove presenze e subisce quindici reti, ma, nonostante le sue ottime prestazioni, il CSKA Mosca non riesce a vincere lo Scudetto. Partecipa alla Confederations Cup e la nazionale russa viene eliminata subito ai gironi.

Nel mese di aprile del 2018 ha superato le seicento partite, tutte disputate tra settore Giovanile, club e nazionale, un risultato che va a premiare la sua straordinaria carriera.

Un voto per il bravo Igor Akinfeev? Otto!

Guarda tutte le altre schede nello Speciale Mondiali di Altezza & Peso.

[Foto: https://commons.wikimedia.org]

 

Loading...