Giuseppe Battiston

Paese: Italia

Altezza: 176 cm

Peso: 87 kg

Giuseppe Battiston è un attore italiano nato a Udine il 22 luglio del 1968.

Vincitore di tre David di Donatello, Battiston è un attore molto quotato in tutto l’ambiente cinematografico, protagonista di film di successo come Pani e Tulipani e di numerose fiction televisive.

Inizia la sua carriera in teatro e partecipando a numerosi spettacoli, per poi diplomarsi alla Scuola D’Arte Drammatica di Milano. In seguito debutta nel cinema con Un’anima divisa in due (1993), film che gli consente di mettere in mostra il suo talento.

Torna al cinema dopo quattro anni e grazie al regista Silvio Soldini che lo dirige in Le Acrobate (1997), pellicola con protagonista Valeria Golino. Nel 1998 lavora in Il Più Lungo Giorno e, nel 2000, con Pani e Tulipani vince il primo dei suoi tre David di Donatello: la sua interpretazione dell’idraulico Costantino Caponangeli convince sia il pubblico che la critica.

Negli anni Duemila Battiston è attivo sia al cinema sia sul piccolo schermo: recita nella miniserie di successo I ragazzi della via Pal (2003), mentre nel 2005 con il film La Bestia Nel Cuore di Cristina Comencini, ottiene una nomination ai Nastri D’Argento. Nello stesso periodo partecipa anche alle riprese di La Tigre e la Neve (2005), capolavoro di Roberto Benigni.

Battiston ormai è un nome conosciuto nell’ambiente e, per questo, i registi gli affidano diversi ruoli. Nel 2007 vince un altro David di Donatello grazie a Non Pensarci, film con protagonista il bravo Valerio Mastandrea, e recita in Si può fare (2008).

In seguito entra nel cast di Tutti pazzi per amore (2008), serie televisiva in cui recita per due stagioni interpretando il ruolo del Dottor Freiss. Nel 2010 realizza alcuni film che gli consentiranno di vincere numerosi premi: un Nastro D’Argento per Senza arte né parte e Figli delle Stelle, e un altro David di Donatello per La Passione.

Giuseppe Battiston è uno dei migliori attori italiani della sua generazione, un interprete che negli ultimi anni si è dedicato anche alla lettura degli audiolibri.

Nel 2012 torna in teatro con Macbeth e, l’anno seguente, recita in Zoran, il nipote scemo (2013). In seguito si riaccicina alla commedia grazie a film come La felicità è un sistema complesso (2015) e Perfetti Sconosciuti (2016), con cui vince il Nastro D’Argento speciale.

Nel 2017 torna in televisione nella fiction I fantasmi di Portopalo, per poi recitare in Hotel Gagarin (2018), film diretto da Simone Spada. Nel mese di luglio dello stesso anno partecipa come ospite alla rassegna “Castello di Pricicchie”, dove ha ripercorso parte della sua straordinaria carriera. Nel 2018 è protagonista del film “Io c’è” con Margherita BuyGiulia Michelini.

Un voto per il bravissimo Giuseppe Battiston? Nove!

Scopri lo Speciale Attori di Altezza e Peso.

[Foto: www.imdb.com]

Loading...