Ghemon

Paese: Italia

Altezza: 177 cm

Peso: 69 kg

Età: 36 anni

Segno: Ariete Ariete

Ghemon è il nome d’arte di Giovanni Luca Picariello, rapper nato ad Avellino il 1° aprile del 1982.

Con oltre venti anni di carriera alle spalle, Ghemon è uno dei pochi rapper in Italia a poter vantare un curriculum ricco di esperienze come la sua che gli hanno permesso di diventare un artista molto apprezzato dai teenager.

Negli anni Novanta si appassiona ai graffiti, arte che esegue per un lungo periodo. Nel 1996 si avvicina alla musica di gruppi come i Litfiba, ma anche agli Articolo 31, e inizia a scrivere i primi testi in dialetto irpino.

Nel 2000 realizza Bloodstains, una raccolta dei suoi primi brani in cui evidenziava il suo talento per le rime e per il genere rap. Due anni dopo si trasferisce nella città di Roma per completare i suoi studi di Giurisprudenza.

In quel periodo prende parte al progetto Sangamaro, duo formato insieme al rapper Domey Blanco. In seguito decide di lanciare la sua carriera solista e di firmarsi Ghemon. Lancia La rivincita dei buoni (2007), album d’esordio in cui dimostra di saper gestire la musica d’autore con l’hip-hop, proponendo un’interessante miscela di entrambi i generi.

Due anni dopo è la volta di E poi, all’improvviso, impazzire (2009), un disco maturo sorretto da testi eleganti e mai banali tanto che Basement Magazine, segnalò questo lavoro come uno dei più interessanti di quel periodo.

Nel 2012 realizza Qualcosa è cambiato – Qualcosa cambierà vol.2, un album di quattordici brani permeati da sonorità africane e hip-hop decisamente interessanti. Tra le varie tracce presenti nel disco quelle che di più colpirono la critica furono Nessuno è perfetto e Confessioni di una mente pericolosa.

Ghemon è un rapper capace di spaziare tra più generi musicali e che ha duettato con la cantante Syria in Come non detto, brano dell’omonimo film di Ivan Silvestrini. Nel tempo libero ama guidare, leggere e ascoltare musica, mentre una delle sue grandi passioni rimane sempre il disegno.

Nel 2014 incide Orchidee, disco in cui propone una rap dallo stile più pop rispetto al passato. Nel 2015 collabora con Livio Cori, artista irpino di cui diventa anche un amico, e insieme incidono il brano Tutta la notte, che ottiene un grande successo commerciale. Tre anni dopo pubblica Mezzanotte (2017), e si mette ancora una volta in mostra per la particolarità dei suoi testi, mai banali o autoreferenziali come quello dei suoi colleghi rapper.

Nel 2018 partecipa come ospite al Sanremo duettando con Roy Paci e Diodato, mentre l’anno seguente, nel mese di febbraio del 2019, gareggerà con gli altri big e presenterà il brano Rose viola. In occasione della serata dei duetti, canta con Diodato e i Calibro 35.

Un voto per Ghemon non può essere che un sette.

Scopri gli Speciali Cantanti e Festival di Sanremo 2019.

[Foto: www.iodonna.it]

Loading...