Fabio Concato

Paese: Italia

Altezza: 178 cm

Peso: 70 kg

Età: 66 anni

Segno: Gemelli Gemelli

Fabio Concato è un cantautore nato a Milano il 31 maggio del 1953.

Autore di brani indimenticabili che hanno fatto la storia della musica italiana, Concato è un cantautore che, in più di quarant’anni di attività, ha inciso dodici album in studio.

Figlio di un chitarrista di jazz, Concato si appassiona alla musica sin dall’infanzia, ascoltando dischi di ogni genere. Terminati gli studi, scrive i primi testi delle sue canzoni e si dedica anche al cabaret, componendo tutte le musiche del gruppo comico “I Mormoranti”.

Nel 1977 pubblica Storie di sempre, il suo album di esordio, e si distingue nella realizzazione dei testi e delle musiche di tutti e dieci i brani. L’anno seguente incide il suo secondo disco, Svendita totale (1978), e collabora alla sigla del cartone animato Ufo Robot, che tanto successo ha avuto in Italia.

Nel 1979 scrive nuovi brani, che pubblica in Zio Tom, album in cui si avvicina alla musica d’autore. Nel 1982 arriva per lui il successo commerciale grazie a Domenica bestiale, un singolo contenuto nell’album omonimo Fabio Concato. Un’altra grande hit di quegli anni è Fiore di maggio, che incide nel 1984, una canzone intrisa di poesia, osannata dal pubblico e dalla critica.

Con l’uscita di Senza avvisare (1986) Concato decide di prendersi una pausa e lavorare con serenità al prossimo album. Ci vorranno quattro anni per Giannutri (1990), disco tra i più intimisti della sua lunga carriera, con brani che vanno dal folk al jazz fino a tenere ballate come Dancing Blu e Speriamo che piova.

Fabio Concato è un cantautore sensibile e raffinato, un profondo conoscitore della musica in tutte le sue sfaccettature. Personaggio schivo ed elegante, nel corso degli anni ha collaborato con Lucio Dalla, Michele Zarillo e altri grandi nomi dell’industria discografica.

Partecipa a lo Zecchino D’Oro, realizzando anche un brano, e due anni dopo incide In viaggio (1992). In seguito si dedica sempre alla musica realizzando vari dischi, da Blu (1996) a Ballando con Chet Baker (2001), ottenendo un grande successo di critica.

Nel 2007 si esibisce al Festival di Sanremo con la canzone Oltre il giardino e, tre anni dopo, collabora con Ana Flora, artista brasiliana con cui realizza L’aquilone. In seguito torna a fare musica inedita e lancia sul mercato Tutto qua (2012) e Non smetterò di ascoltarti (2016).

Nel 2018 ottiene il premio “Note da Oscar” e, nel dicembre dello stesso anno, partecipa al Concerto per l’Infanzia insieme ad altri importanti artisti italiani.

Un voto per il mitico Fabio Concato? Nove!

Scopri lo Speciale “Cantanti“.

[Foto: www.martiniandrea.it]

Loading...