Mia Farrow

Paese: Stati Uniti

Altezza: 162 cm

Peso: 52 kg

Età: 73 anni

Segno: Acquario Acquario

Maria de Lourdes, meglio nota con il nome d’arte di Mia Farrow, è un’attrice statunitense nata a Los Angeles il 9 febbraio del 1945.

Vincitrice di un David di Donatello e di un Golden Globe la Farrow è una delle attrici più brave della sua generazione, nota per aver preso parte a molti film di successo, ma anche per la sua relazione sentimentale con Woody Allen.

Da piccola soffre di poliomelite e, a causa di questa malattia, trascorre un anno della sua vita all’interno di un polmone d’acciaio. Risolti i problemi di salute inizia a lavorare in alcuni progetti realizzati da sua madre, l’attrice Maureen O’Sullivan, e fa il suo esordio nel cinema grazie al film Il grande capitano (1959), ma non è accreditata.

Alcuni anni dopo, nel 1964, realizza la sua prima pellicola ufficiale, Cannoni a Batasi, con cui impressiona la critica e vince un meritato Golden Globe nella categoria Attrici Debuttanti. Per la Farrow questo successo le apre le porte del cinema ma è in televisione che ottiene la consacrazione, grazie alla serie Peyton Place, che interpreta sino al 1966.

Nel 1968 realizza Sull’orlo della paura, per la regia di Anthony Mann, ma è soprattutto con Rosemary’s Baby che ottiene la definitiva consacrazione, vincendo anche un David di Donatello. Negli anni Settanta realizza film con grandi registi: Trappola per il lupo (1972), insieme a Claude Chabrol, e Un matrimonio (1978), con Robert Altman.

Nel 1982 inizia il suo sodalizio con Woody Allen, regista che per un certo periodo di tempo sarà anche il suo compagno. Insieme realizzano film come Zelig (1983), Hannah e le sue sorelle (1986) e Crimini e Misfatti (1989).

Tre anni dopo realizza Marito e Mogli (1992), un’opera fondamentale nella storia del cinema, ma questo film è anche l’ultimo che ha girato con il suo compagno. In seguito i loro rapporti diventeranno burrascosi a causa di un abuso sessuale che il regista avrebbe perpetrato ai danni di Dylan Farrow, la sua figlia adottiva, ma che lo stesso Allen ha sempre smentito.

Mia Farrow è un’attrice dotata di una grande intensità recitativa, ma anche una donna impegnata nel sociale: da anni ambasciatrice dell’Unicef, si è battuta in moltissime campagne per lo sviluppo dei paesi africani.

Negli ultimi anni ha lavorato con il regista francese Luc Besson in Arthur e il popolo dei Minimei (2006) e in Dark Horse (2011) per poi abbandonare definitivamente la carriera di attrice. Nel gennaio del 2018 sua figlia Dylan ha realizzato un’intervista esclusiva in cui è tornata a parlare degli abusi subiti da Allen e ha confermato ancora una volta le accuse.

Un voto per la bravissima Mia Farrow non può essere che un nove!

[Foto: Pinterest]

Loading...