Carlo Vanzina

Paese: Italia

Altezza: 174 cm

Peso: 77 kg

Età: 67 anni

Segno: Pesci Pesci

Ci ha lasciati nel: 2018

Carlo Vanzina è stato un regista italiano nato a Roma il 13 marzo del 1951 e morto l’8 luglio del 2018.

Figlio del regista Steno e fratello dello sceneggiatore Enrico, Carlo Vanzina è stato un regista di numerosi film di successo, da Vacanze di Natale a Non si ruba a casa dei ladri, e utilizzando un genere decodificato come quello della commedia è riuscito a raccontare i vizi e i difetti degli italiani.

Carlo fa da apprendistato sui set di suo padre Steno per poi lavorare insieme ad Alberto Sordi. Nel 1976 dirige il film Luna di miele in tre, con protagonisti Renato Pozzetto e Massimo Boldi: da quel momento inizia ufficialmente la sua carriera di regista.

Tre anni dopo è la volta di Figlio delle Stelle (1979), una pellicola basata sulla celebre canzone di Alan Sorrenti e di cui lui è autore, insieme a suo fratello, della sceneggiatura. Nel 1981 firma Una vacanza bestiale, dove dirige Jerry Calà, attore che ritrova anche in I fichissimi (1982), film che incassa quasi dieci miliardi di “vecchie” lire.

Nel 1982, insieme al mitico Diego Abatantuono, realizza due pellicole che faranno storia: Eccezzziunale… veramente e Viuuulentemente mia, titoli ironici per delle commedie che riescono a ottenere un grande successo di pubblico. L’anno seguente è il regista di Vacanze di Natale e Sapore di Mare, due film che, nonostante il passare degli anni, sono amati anche dalle nuove generazioni.

In Yuppies – I giovani di successo (1986), Carlo dirige un nutrito cast di attori, da Ezio Greggio a Christian De Sica, in una commedia ambientata nella città di Milano. Nel 1990 si cimenta per la prima volta in un film drammatico, Tre colonne di cronaca, basato su un soggetto di Corrado Augias e con protagonista uno straordinario Gian Maria Volonté.

Carlo Vanzina è stato un regista protagonista della cosiddetta “commedia all’italiana”, un autore che ha consentito, grazie agli incassi dei suoi film, di mantenere in vita l’intero settore cinematografico.

Nel 1996 dirige A spasso nel tempo, commedia che tiene a battesimo la coppia formata da Boldi e De Sica. In seguito realizza Febbre da cavallo – La mandrakata (2001), Il ritorno del Monnezza (2005) e Un’estate al mare (2008) con cui cerca di ripetere i successi del passato. Per la televisione dirige le ventidue puntate di Un ciclone in famiglia (2005).

Dopo Ex – Amici come prima! (2011), realizza Torno indietro e cambio vita, commedia con protagonista Ricky Memphis, mentre con Caccia al tesoro (2017) dirige il suo ultimo film.

Carlo Vanzina muore nella città di Roma, nel luglio del 2018, al termine di una lunga malattia.

[Foto: www.cinemagia.ro]

Loading...