Aretha Franklin

Paese: Stati Uniti

Altezza: 165 cm

Peso: 84 kg

Età: 76 anni

Segno: Ariete Ariete

Ci ha lasciati nel: 2018

Aretha Franklin è stata una cantante statunitense nata a Memphis il 25 marzo del 1942, e morta a Detroit il 16 agosto del 2018.

Indiscussa regina del soul la Franklin è stata una delle più grandi cantanti di tutti i tempi, un’interprete di canzoni che hanno fatto la storia della musica.

Figlia di un predicatore e di una cantante gospel, dopo la separazione dei suoi genitori va a vivere con le sue sorelle nella città di Detroit. Ed è qui che inizia a suonare il piano, canta come corista in una chiesa locale e, nel 1956, incide il suo primo disco, Songs of Faith.

Negli anni Sessanta la Franklin tenta la scalata al successo e si affida alla Columbia Records, che le produce Aretha (1961), album con cui si pone all’attenzione della critica. Dopo una serie di dischi minori, nel 1967 arriva la sua consacrazione con Respect, brano contenuto in I Never Loved A Man The Way I Love You.

Nello stesso periodo incide Aretha Arrives (1967) che contiene varie cover, tra cui Satisfaction dei Rolling Stones. Ormai la Franklin ha ottenuto il successo sperato e, con la sua nuova etichetta discografica, la Atlantic, realizza Lady Soul. In quest’album ci sono brani come (You Make Me Feel) A Natural Woman, che diventa un inno per tutte le donne e che realizzerà in numerosi concerti, e gemme come Groovin’ e People Get Ready.

Negli anni Settanta, dopo aver archiviato un matrimonio e alcuni problemi legati alla sua dipendenza con l’alcol, la Franklin incide album intimisti del calibro di Amazing Grace (1972), disco gospel che vende due milioni di copie, e You (1975), dove si accosta al Rhythm and Blues.

Aretha Franklin è stata una cantante di grande successo che ha ispirato intere generazioni e che ha conquistato, nella sua carriera, ventuno “Grammy Awards”.

Negli anni Ottanta realizza dischi come Jump to it e Never Grow Old, ma è con il film The Blues Brother, dove interpreta il ruolo della Signora Murphy, che il suo mito torna in auge. In quel periodo duetta con George Michael e e tiene concerti in tutti gli Stati Uniti.

Nel 1998 sostituisce Luciano Pavarotti ai “Grammy Awards” e pubblica A Rose Is Still A Rose. Negli ultimi anni della sua vita partecipa a cerimonie importanti, tra cui l’insediamento nella Casa Bianca di Barack Obama nel 2009. Si esibisce ai “Kennedy Center Honors” del 2015, dove esegue alcuni suoi vecchi successi in onore di Carole King.

Nell’agosto del 2018, dopo una lunga malattia, muore a Detroit lasciando nello sconforto milioni di fan, ma anche artiste come Jennifer Hudson e Beyoncé, che si sono sempre a lei ispirate.

Scopri lo Speciale “Cantanti“.

[Foto: www.theoaklandpress.com]

Loading...