Alessandro Borghi

Paese: Italia

Altezza: 186 cm

Peso: 73 kg

Età: 32 anni

Segno: Vergine Vergine

Alessandro Borghi è un attore italiano nato a Roma il 13 settembre del 1986.

Nella sua carriera ha recitato nei panni del cantautore Luigi Tenco e in altri importanti film, tanto che Borghi è senza dubbio uno degli attori più bravi della sua generazione.

Dopo il diploma inizia a lavorare a Cinecittà come stuntman, anche perché l’idea di recitare è ancora un obiettivo a lungo termine. In seguito ottiene piccoli ruoli in alcuni sceneggiati televisivi e debutta nella fiction Distretto di Polizia 6 (2006) recitando in un episodio di questa serie.

L’anno seguente Borghi realizza una puntata di Io e mamma (2007) e una della miniserie Ho sposato uno sbirro (2007). In questo momento della sua vita artistica si dedica alla televisione recitando in R.I.S. – Delitti imperfetti (2009) e in Don Matteo (2010).

Con la fiction Santagostino (2010) lavora al fianco di Alessandro Preziosi per poi recitare in una puntata di Romanzo Criminale – La serie (2010). Nel 2011 fa il suo debutto al cinema con Cinque, un film diretto da Francesco Dominedò. Nello stesso periodo realizza Lui e l’altro (2011), di Max Nodari, e lavora alle riprese del videoclip Basta così, brano dei Negramaro.

Nel 2013 è uno dei protagonisti dei tredici episodi de L’Isola ed entra nel cast della serie Che Dio ci aiuti (2013). Per la regia del bravissimo Michele Soavi realizza due puntate di Ultimo 4 – L’occhio del falco, con protagonista Raoul Bova.

Bisogna aspettare il 2015 per rivederlo al cinema in Non essere cattivo, un film in cui interpreta il ruolo di un giovane brigatista. Stefano Sollima lo sceglie per Suburra (2015), pellicola che racconta in stile Gomorra la realtà criminale romana e con cui ottiene una nomination ai David di Donatello.

Alessandro Borghi è un attore professionista che nasce come stuntman, ma che negli ultimi anni è riuscito a dimostrare tutto il suo valore in film e serie televisive di grande successo.

Nel 2015 realizza quattro episodi di Squadra Mobile e tre di Non uccidere. Due anni dopo ripercorre la breve vita di Luigi Tenco nel film Dalida (2017) con cui ottiene numerose critiche positive. Il regista Ferzan Ozpetek lo dirige in Napoli velata, pellicola dalle tinte noir incentrata sulla bellissima città campana.

Nel 2017 entra nel cast di Suburra – La serie e, in seguito, recita in Questa nostra stupida canzone d’amore (2018), videoclip tratto da un brano dei Thegiornalisti. Nell’agosto dello stesso anno viene presentato alla “Mostra del Cinema di Venezia” il film Sulla Pelle, incentrato sulla morte di Stefano Cucchi.

Un voto per il bravissimo Alessandro Borghi? Nove!

Scopri lo Speciale “Attori“.

[Foto: www.tgcom24.mediaset.it]

Loading...