Kim Kardashian perde 30 chili con la dieta Atkins

La dieta Atkins di Kim Kardashian ha permesso alla giunonica donna di perdere circa 30 chili accumulati durante la gravidanza in appena due mesi.

Ai fan che hanno apprezzato la sua linea, la Kardashian ha risposto direttamente con un tweet: “Sto seguendo la dieta Atkins e la amo”.

La dieta Atkins è ricca di proteine e povera di carboidrati. Non si calcolano le calorie assunte. Vengono privilegiati grassi “sani” contenuti nelle noci e nei formaggi. Questo tipo di alimentazione non ha compromesso minimamente lo stato di Kim che ha scelto di allattare il suo piccolo. Tra le seguaci del metodo Atkins ci sono altre donne famose, tra cui Rihanna e Catherine Zeta-Jones. Al regime alimentare deve essere associata tanta attività fisica e la Kardashian si allena duramente in palestra tutti i giorni.

Kim Kardashian prima e dopo la dieta

Robert Atkins creò questa dieta negli anni ’70 come rimedio alimentare contro il diabete. Ha avuto un grande successo in America, meno in Italia dove va per la maggiore la dieta Mediterranea. La dieta Atkins permette di dimagrire molto velocemente ed è adatta anche ai più pigri che non vogliono passare ore in palestra sul tapis roulant o a sollevare pesi.

Purtroppo la dieta Atkins presenta numerosi effetti collaterali. I chili persi vengono ripresi molto velocemente, soprattutto se non viene svolta molta attività fisica. Le proteine infatti saziano, ma stimolano la produzione di insulina. Il fegato e l’intestino si appesantiscono e i sacrifici svaniscono.

 

Loading...