Umberto Bossi

Paese: Italia

Altezza: 176 cm

Peso: 78 kg

IMC: 25.18 - Sovrappeso 

Età: 76 anni

Segno: Vergine Vergine

 

 

Umberto Bossi è un politico italiano nato a Cassano Magnago il 19 settembre del 1941.

Figlio di un operaio tessile e di una portinaia, Bossi è uno dei fondatori storici della Lega Nord. Dopo il diploma di liceo s’iscrive a un corso di perito tecnico e inizia a svolgere diversi lavori. Frequenta per un breve periodo di tempo l’università e studia presso la facoltà di Medicina.

Negli anni Settanta inizia a muovere i primi passi negli ambienti politici ed entra a far parte del Partito Comunista. Bossi, negli anni seguenti, negherà la sua militanza nella Sinistra italiana, per poi confermarla nelle sue ultime interviste pubbliche. A partire dal 1979 s’interessa di alcuni movimenti politici indipendenti che operano nel Settentrione.

L’anno seguente, nel 1980, crea L’Unione del Nord e inizia a occuparsi anche di giornalismo. La sua condizione di autonomista, cioè di non far parte della politica italiana di Destra o Sinistra, gli consente di partecipare alle elezioni amministrative in alcune liste della regione Lombardia pur senza essere eletto.

Nel 1984 crea la Lega Lombarda, che anticiperà il movimento politico conosciuto come Lega Nord con cui Bossi arriverà alla notorietà. Tre anni dopo viene eletto per la prima volta nel Senato della Repubblica e il suo nome inizia a circolare con maggiore frequenza nei dibattiti televisivi e nelle trasmissioni giornalistiche.

Verso la fine degli anni Ottanta dà vita al suo progetto di un Nord indipendente e la parola “secessione” viene sempre più spesso invocata nei suoi comizi, suscitando aspre polemiche sia da una parte della classe dirigente, sia da parte dei membri della politica. Nel 1992 entra nella Camera dei Deputati ottenendo migliaia di voti: si tratta di un successo politico che faciliterà il sodalizio con Forza Italia. L’alleanza con Berlusconi dura poco: nel 1994, infatti, sarà lui a causare la caduta del Governo sfiduciando i suoi alleati. Dopo alcuni anni passati all’opposizione, nel 2004 viene ricoverato in ospedale per via di un ictus cerebrale.

Umberto Bossi è un politico che ha dedicato la sua vita alla Lega Nord, partito di cui è stato per tanti anni il leader indiscusso.

Nel 2012 lascia l’incarico di segretario del suo partito a causa di alcune vicende giudiziarie legate ai soldi pubblici utilizzati dalla sua famiglia. L’anno seguente si candida alle primarie della Lega ma viene sconfitto da Matteo Salvini. Pur avendo abbandonato quasi del tutto la scena politica, nel settembre del 2016 ha rilasciato un’intervista al Corriere Tv, dove ha espresso perplessità in merito ai leader attuali della Lega.

Un voto per Umberto Bossi? Otto!

[Foto: www.sport10.it]