Sandro Piccinini

Paese: Italia

Altezza: 183 cm

Peso: 84 kg

IMC: 25.08 - Sovrappeso 

Età: 59 anni

Segno: Ariete Ariete

Sandro Piccinini è un conduttore televisivo e telecronista nato a Roma il 17 aprile del 1958.

Suo padre Alberto è stato un giocatore di calcio, quindi si può dire che per Piccinini lo sport è sempre stata una questione di famiglia.

Inizia la sua attività in questo settore durante gli anni dell’Università quando decide di dedicarsi al giornalismo.

Nel 1978 comincia una lunga gavetta nelle reti locali romane e inizia la sua carriera di radiocronista commentando le partite della Lazio. E’ in quel periodo che inaugura una bella amicizia con il collega Fabio Caressa, futuro commentatore per le reti Sky. Nel 1982 segue i mondiali di calcio in Spagna e altri importanti eventi nazionali.

Due anni dopo, nel 1984, Piccinini arriva a Mediaset e, su Rete 4, conduce la trasmissione Calcio Spettacolo, storico programma in cui, ogni sabato, si faceva il punto della situazione anche sui campionati esteri.

Nel 1988 Piccinini commenta gli Europei di Calcio e, l’anno seguente, entra in pianta stabile nella redazione sportiva di Italia Uno. Su questa rete raggiunge i primi consensi da parte del pubblico televisivo e il suo nome ottiene una certa rilevanza nell’ambito sportivo. Insieme al compianto Maurizio Mosca presenta sette edizioni consecutive di Guida al Campionato, che diventa il programma calcistico di maggior successo sulle reti Mediaset.

Negli anni novanta Piccinini è l’unico commentatore delle reti private a seguire una partita della nazionale italiana: nel 1996 realizza, infatti, la telecronaca della partita Italia Ungheria che per la prima volta viene trasmessa su Canale Cinque e non sulla Rai.

Sandro Piccinini è un presentatore televisivo che ha raggiunto il successo grazie alle sue telecronache ricche di pathos e che hanno dato vita a numerosi tormentoni, tra cui i celebri “numero”, “eccezionale” “sciabolata morbida”, “non va”.

Nel 1998 conduce Controcampo, rubrica settimanale, in onda tutte le domeniche, dedicata alla Serie A. La sua esperienza in questa trasmissione dura sino al 2006 quando decide di lasciare il programma per passare a Mediaset Premium e dedicarsi soltanto alle telecronache.

Negli ultimi anni ha seguito i maggiori eventi sportivi, tra cui le varie finali di Champions e di Europa League. Nel 2008 ha partecipato al film L’allenatore nel pallone 2 con il mitico Lino Banfi, interpretando il ruolo di se stesso.

Un voto per la professionalità di Sandro Piccinini? 8!