Robert De Niro

Paese: Stati Uniti

Altezza: 178 cm

Peso: 75 kg

IMC: 23.67 - Peso ideale 

Età: 74 anni

Segno: Leone Leone

Robert De Niro è un attore nato a New York il 17 agosto del 1943. Figlio d’arte, suo padre è un artista di origini italiane mentre sua madre una pittrice dal discreto successo. Il giovane Robert cresce in un ambiente ricco di arte ma dopo il divorzio dei genitori trascorre l’adolescenza nel quartiere di Little Italy.

Da ragazzo frequenta l’Actor’s Studios di Lee Strasberg e Stella Adler.

I numerosi film che ha interpretato, le pellicole dal sapore quasi epico e i personaggi che ha saputo delineare nel corso della sua folgorante carriera, sono innumerevoli. Dopo Ciao America (1969) di Brian De Palma e altri film minori nel 1973, con l’amico Martin Scorsese, gira Mean Street, dando l’inizio a un sodalizio artistico che produrrà capolavori indiscussi del cinema.

Il 1974 è l’anno della consacrazione. Con Il Padrino – Atto secondo, Francis Ford Coppola gli affida il ruolo di Vito Corleone e De Niro vince il suo primo Premio Oscar. Nel 1976 esce Taxy Driver, sempre per la regia di Martin Scorsese, un noir che è diventato un cult del cinema. Con il personaggio di Travis Bickle, un nevrotico tassista notturno, De Niro è riuscito a dare alla sua recitazione un’intensità che sfiora il maniacale.

Con Novecento (1976) di Bernando Bertolucci lavora a un film corale ambientato negli anni del fascismo. Invece con Il Cacciatore (1978) cambiano gli scenari: stavolta lo sfondo è la guerra del Vietnam a fare da cornice a una pellicola drammatica che vanta la famosa scena della roulette russa che è entrata nella storia del cinema. Nel 1980 esce Toro Scatenato e con questo film vince il suo secondo Oscar. Per interpretare il pugile Jake La Motta ingrassa di venti chili e prende lezioni vere di pugilato, confermando la meticolosità con cui si prepara per un ruolo.

Gli anni ottanta rappresentano un decennio di grandi successi e di conferme. Lavora con registi importanti come Sergio Leone in C’era una volta in America (1985), una pellicola accompagnata dalla struggente musica del maestro Ennio Morricone, e Mission (1989) di Roland Joffé.

Gli anni novanta si aprono all’insegna di tre grandi successi: Quei bravi ragazzi, parabola quasi mistica diretta da Scorsese sulle vicende di una banda di gangster italo-americani, Lettere d’amore, una pellicola sentimentale con Jane Fonda e Risvegli, un film in cui interpreta un malato affetto da catatonia. Nel 1995 esce Heat – La sfida, con il collega Al Pacino.

Monumento del cinema, Robert De Niro è un attore che si è saputo confermare anche negli anni duemila, pur partecipando a pellicole comiche come Ti presento i miei (2000) e Un boss sotto stress (2002). Nel 2013 è uscito Il grande macth, un film sportivo in cui recita anche Sylvester Stallone. Padre di sei figli avuti con tre donne diverse, vive e lavora a Los Angeles.

Un voto per Robert De Niro? Dieci!

[foto: www.aceshowbiz.com]

Loading...