Ridley Scott

Paese: Regno Unito

Altezza: 174 cm

Peso: 71 kg

IMC: 23.45 - Peso ideale 

Età: 80 anni

Segno: Sagittario Sagittario

Ridley Scott è un regista britannico nato a South Shields il 30 novembre del 1937.

Nella sua lunghissima carriera Scott ha diretto vari film che sono entrati nell’immaginario collettivo di milioni di persone, da Alien a Blade Runner, diventando quindi uno dei registi più famosi del pianeta.

Dopo il diploma s’iscrive al “Royal College of Art” e studia fotografia, ma la sua grande passione diventa il cinema. Nella seconda metà degli anni Sessanta dirige alcuni cortometraggi, tra cui Boy and Byciclette (1965).

Nei primi anni della sua carriera di regista realizza vari spot televisivi e, nel 1977, debutta al cinema con I Duellanti, la sua opera prima, un film che è basato su un celebre racconto dello scrittore Joseph Conrad con cui vince anche un premio al “Festival di Cannes”.

Due anni dopo si dedica a un progetto che diventerà un enorme successo di critica: Alien (1979). Ma ottiene la consacrazione definitiva con Blade Runner (1982), pellicola che gli consente di mostrare la sua bravura nel delineare scenari futuristici.

Con soli tre film all’attivo in quel momento Scott è uno dei registi più promettenti al mondo. Nel 1985, però, arriva per lui la prima delusione: esce Legend, pellicola fantasy con protagonista Tom Cruise, che non ottiene il successo sperato.

In seguito dirige altri film, da Chi protegge il testimone (1987) a Thelma & Luise (1991), con cui riceve anche una candidatura agli Oscar. Negli anni Novanta si dedica ad altri generi: quello storico, in 1492 – La conquista del paradiso (1992), e bellico in Soldato Jane (1997), ma senza tornare ai fasti delle sue prime opere.

Nel 2000 Scott torna al successo grazie a Il Gladiatore, film che ottiene le recensioni entusiaste della critica. L’anno seguente dirige Hannibal (2001), una pellicola con protagonista Anthony Hopkins e sequel de Il silenzio degli innocenti.

Ridley Scott è un regista famoso per i suoi classici fantascientifici girati tra gli anni Settanta e Ottanta, che gli hanno consentito di diventare un vero e proprio maestro del cinema.

Torna al genere storico con Le Crociate (2005) e, due anni dopo, dirige il bellissimo American Gangster (2007), film con un ottimo cast di attori. Il suo eclettismo gli consente di lavorare a pellicole come Nessuna Verità (2008) e Robin Hood (2010).

Grazie a Prometheus (2012) firma una nuova incursione nella fantascienza ma il film non ottiene il consenso dei fan. Ci riprova tre anni dopo con The Martian (2015) e con Alien: Convenant (2017). Nel mese di dicembre del 2017 uscirà Tutti i soldi del mondo, thriller di cui è anche il produttore.

Un voto per Ridley Scott? Dieci!

[Foto: www.adweek.com]

Loading...