Paolo Villaggio

Paese: Italia

Altezza: 165 cm

Peso: 90 kg

IMC: 33.06 - Molto sovrappeso 

Età: 84 anni

Segno: Capricorno Capricorno

Ci ha lasciati nel: 2017

Paolo Villaggio è un attore italiano nato a Genova il 30 dicembre del 1932.

Nel corso della sua carriera, oltre ad aver partecipato nelle vesti di comico in svariate trasmissioni televisive, Villaggio ha ottenuto la consacrazione artistica con il personaggio cinematografico di Fantozzi.

Terminati gli studi liceali s’iscrive alla facoltà di Giurisprudenza ma non riuscirà mai a laurearsi. Verso la seconda metà degli anni cinquanta comincia a svolgere diversi impieghi, ed è proprio in quel periodo che inizia la sua attività teatrale.

Si unisce all’attore Mario Baistrocchi, fondatore di una compagnia teatrale in cui hanno mosso i primi passi anche Fabrizio De André e Carmelo Bene. E’ in questo contesto che Villaggio propone al pubblico i primi sketch, di cui spesso è anche autore.

Negli anni settanta si esibisce in un locale molto noto di Milano come il Derby Club. Nel febbraio del 1968 arriva finalmente in televisione, sotto suggerimento di Maurizio Costanzo, conducendo il programma Quelli della domenica.

Per la regia di Monicelli recita nel film Brancaleone alle crociate (1970) e, due anni dopo, è uno dei protagonisti di Che c’entriamo noi con la rivoluzione? (1972) pellicola drammatica dai risvolti comici con protagonista il grande Vittorio Gassman.

Nel 1975 arriva il grande successo mediatico: esce nelle sale cinematografiche il film Fantozzi, per la regia di Luciano Salce, primo capitolo di una serie di pellicole incentrate sulle tragiche disavventure di un ragioniere che, non solo è divenuto simbolo dell’uomo comune, ma che rappresenta anche un’analisi, alle volte spietata, della società in cui viviamo.

Negli anni seguenti realizza molti film con apprezzati registi italiani e diventa forse l’attore comico più in voga in quel periodo. Recita in Dove vai in vacanza? (1978), commedia con una giovane Stefania Sandrelli, e in La locandiera (1980).

Paolo Villaggio è un attore che ha saputo analizzare bene i difetti della società contemporanea, ma anche un interprete di teatro, cinema e televisione che ha saputo ritagliarsi un ruolo di spicco nel panorama artistico italiano.

Insieme a Renato Pozzetto ha realizzato due film di grande successo come Le comiche e Le comiche 2. Con Roberto Benigni, e per la regia di Federico Fellini, ha recitato in La voce della luna. Ma è con Il segreto del bosco vecchio (1994) che ha ottenuto un meritatissimo David di Donatello come migliore attore.

Le sue ultime apparizioni cinematografiche sono Generazione 1000 euro (2009) e Tutto tutto, niente niente (2012). Ha inoltre partecipato, nelle vesti di opinionista polemico, a varie trasmissioni televisive tra cui Matrix e Chiambretti Night.

Un voto per Paolo Villaggio? Dieci!

[Foto: zimbio.com]

Loading...