Pablo Escobar

Paese: Colombia

Altezza: 167 cm

Peso: 70 kg

IMC: 25.1 - Sovrappeso 

Età: 44 anni

Segno: Sagittario Sagittario

Ci ha lasciati nel: 1993

Pablo Escobar è stato un narcotrafficante colombiano nato a Rionegro il 1° dicembre del 1949, e morto a Medellìn il 2 dicembre del 1993.

Escobar è stato un personaggio controverso, un criminale che ha controllato per anni il traffico di droga e che, nel corso della sua attività, è riuscito a guadagnare trenta miliardi di dollari. Secondogenito di una famiglia di agricoltori, cresce insieme a sei fratelli mentre suo padre si occupa dei raccolti e la madre insegna in una scuola pubblica.

Cresciuto per le strade di Rionegro, Escobar inizia negli anni Settanta a compiere i primi furti e qualche rapina. Nel 1975 comincia a spacciare cocaina entrando nel florido mercato della droga con cui, in seguito, si farà conoscere in tutto il mondo. In quel periodo, stando alle cronache ufficiali, compie il primo omicidio, ammazzando un trafficante dell’agguerrita concorrenza.

Verso l’inizio degli anni Ottanta Escobar allarga il suo giro di affari e comincia a commerciare droga anche nel resto del Sudamerica. Non solo la Colombia, ma anche Argentina e Perù diventano le nazioni che ospitano gli affiliati del suo cartello che è divenuto tra i più temuti nell’ambito criminale.

Uno degli aspetti più insoliti della vita di Escobar è la sua ascesa in politica: nel 1983 diventa un deputato per il Partito Liberale ottenendo migliaia di voti in cambio di favori e atti intimidatori.

Nel 1985 il suo nome spunta nell’inchiesta sull’uccisione di alcuni membri della corte suprema colombiana: in quel caso, però, non ci sono prove ufficiali per incolpare Escobar, ma stando alle testimonianze di alcuni pentiti sembra che sia stato lui a organizzare l’uccisione dei giudici.

In seguito il cartello Madellìn, di cui Escobar è il capo, entra in guerra con quello di Cali. Le due bande si contenderanno il controllo della droga per svariati anni, causando centinaia di morti e l’intervento di numerose organizzazioni di polizia internazionali.

Pablo Escobar è stato un narcotrafficante tra i più temuti, un criminale che in Colombia ha partecipato ai sequestri di alcuni giornalisti per avere in cambio favori di vario tipo.

A causa delle continue guerre con gli altri cartelli, Escobar nel 1991 si consegna alle autorità colombiane e cerca in ogni modo di evitare l’estradizione negli Stati Uniti. Entra in carcere e, dopo due anni trascorsi all’interno della Catedral, viene trovato in quartiere di Madellìn, dove, a seguito di un conflitto a fuoco, perde la vita.

Escobar dopo la morte diventa un fenomeno commerciale e intorno alla sua controversa figura è stato creato un serial di successo intitolato Narcos (2016), con l’attore Wagner Moura a interpretare il ruolo del criminale internazionale.