Mario Cipollini

Paese: Italia

Altezza: 191 cm

Peso: 84 kg

IMC: 23.03 - Peso ideale 

Età: 50 anni

Segno: Ariete Ariete

Mario Cipollini è un ex ciclista italiano nato a Lucca il 22 marzo del 1967.

Vincitore di una medaglia d’oro Cipollini è stato per anni uno dei maggiori protagonisti del ciclismo italiano ed europeo. Prima di diventare professionista vince novantotto gare nella categoria giovanile, dimostrando di essere uno degli atleti più preparati della sua generazione.

Nel 1988 entra nel team Del Tongo, la prima squadra di ciclisti in cui ha gareggiato. Con questa maglia conquista il Trofeo Città di Castelfidardo e inizia a mettersi in mostra nel circuito professionistico. L’anno seguente si aggiudica tre tappe del Giro di Puglia e la prima vittoria al Giro D’Italia.

Negli anni Novanta dimostra la sua attitudine di velocista su strada, disciplina ciclistica che gli consente di diventare forse l’atleta più importante nella storia di questo sport. Nel 1996 diventa, infatti, Campione Italiano in Linea e, in seguito, entra a far parte del team Saeco.

Nel 1997 Cipollini ottiene quindici vittorie in stagione, tra cui tre tappe del Tour Romandie e due nel prestigioso Tour de France. La stagione successiva, nel 1998, è la volta del Gran Premio Costa Degli Etruschi, competizione che predilige una serie di percorsi pianeggianti in cui i ciclisti possono mettere in mostra la loro capacità nello sprint.

Il 2002 è l’anno della consacrazione per Cipollini, che indossa per un giorno la Maglia Rosa e conquista sei tappe del Giro D’Italia. Ma il trofeo più importante lo ottiene nella categoria “prova in linea”, con la medaglia d’oro vinta ai Campionati del Mondo disputati in Belgio.

Mario Cipollini è un ex ciclista di fama internazionale, dotato di uno sprint eccezionale. Un velocista soprannominato “Re Leone” per la sua folta capigliatura bionda che, in carriera e prima del suo ritiro, ha ottenuto il record, ancora imbattuto, delle quarantadue tappe vinte al Giro D’Italia.

Nel 2004 con il team Liquigas vince il Tour of Qatar e il Giro della provincia di Lucca, le ultime competizioni con cui decide di abbandonare il ciclismo. Due anni dopo ai Giochi Olimpici del 2006 rappresenta la nostra nazionale portando la bandiera italiana durante la cerimonia di chiusura.

Dopo il ritiro diventa imprenditore e produce una serie di bici da corsa con il suo nome. In seguito partecipa a un’edizione di Ballando con le stelle, ma negli ultimi anni si è dedicato alla famiglia e ai suoi hobby. Nel 2015 è tornato in televisione come concorrente della trasmissione Si può fare, condotta da bravo Amadeus. Nel mese di marzo del 2017 festeggia i cinquant’anni e viene celebrato dai giornali e dai media.

Un voto per il grande Mario Cipollini non può essere che un nove!

[Foto: solowattaggio.com]