Marco Giallini

Paese: Afghanistan

Altezza: 185 cm

Peso: 80 kg

IMC: 23.37 - Peso ideale 

Età: 54 anni

Segno: Ariete Ariete

L’attore italiano Marco Giallini ha appena varcato la soglia dei 50 anni.
La sua è una formazione prettamente teatrale. Da giovane ha avuto la possibilità di fare una grande esperienza sui palcoscenici teatrali, sotto l’ala protettiva di alcuni dei registi più apprezzati di casa nostra, come Arnoldo Foà e Angelo Orlando. Insomma, roba non da poco.

Nonostante questo però, fino agli ultimi anni Marco Giallini non ha fatto quel grande passo in avanti che tutti si sarebbero aspettati da un artista delle sue capacità. Fino al 2008 infatti interpreta ruoli minori, anche se in serie di successo come Romanzo Criminale e La Nuova Squadra. Ma di certo la sua espressione artistica non può manifestarsi al massimo in queste circostanze.

La grande opportunità della sua vita la coglierà alla fine nel 2012, quando interpreterà il ruolo di un poliziotto nel film di successo Acab: All Cops Are Bastards. Grazie a questo lavoro e alla successiva collaborazione con Carlo Verdone per Posti in Piedi in Paradiso riceve il nastro d’argento come miglior attore non protagonista. L’ultima suo lavoro sul grande schermo è Tutta colpa di Freud, in cui interpreta il ruolo di uno psichiatra alle prese con le problematiche esistenziali delle tre figlie.
E’ un artista che non ha mai amato particolarmente mettere in mostra la propria immagine, forse anche per questo è stato penalizzato e non preso in grande considerazione dallo show business.

La sua vita privata non è delle meno tristi. Il grande amore della sua vita è stata Loredana, dalla quale ha avuto due figli, uno nel 1998 e l’altro nel 2005. Purtroppo, in seguito ad una emorragia cerebrale, Loredana l’ha abbandonato nel 2011.
Marco Giallini è davvero uno dei più bravi attori italiani. Ma, forse per la sua avversione per i mass media di cui abbiamo già parlato non ha ancora avuto il successo sperato. Speriamo di vederlo presto in ruoli che mettano in mostra la sua verve e gli permettano di ascendere verso l’olimpo del grande cinema italiano.

[foto: www.zimbio.com]