Luca Barbareschi

Paese: Italia

Altezza: 188 cm

Peso: 89 kg

IMC: 25.18 - Sovrappeso 

Età: 61 anni

Segno: Leone Leone

Luca Barbareschi è un attore e regista nato a Montevideo il 28 luglio del 1956.

Nella sua lunga carriera Barbareschi ha diretto vari spettacoli teatrali, prodotto fiction di successo e recitato in film che gli hanno permesso di diventare noto nell’ambito mediatico. Di origini italiane, ma nato e cresciuto in Uruguay, si trasferisce nella città di Milano e da bambino frequenta l’Istituto Leone XIII dove, all’età di nove anni, resta vittima di una serie di abusi sessuali che rivelerà di aver subito soltanto in seguito.

Negli anni Settanta arriva a Roma con l’intenzione di studiare recitazione. Frequenta lo studio Fersen e muove i primi passi nell’ambito teatrale. Barbareschi diventa assistente di regia dello spettacolo Enrico V e, per un anno, si stabilisce nella città di New York.

Nel 1976 debutta al cinema con Un uomo americano, mentre l’anno seguente recita in Bugie bianche (1977). Prende parte al controverso Cannibal Holocaust (1980) e a Sogno di una notte di mezza estate (1983), del bravo Gabriele Salvatores. Nel corso degli anni Ottanta Barbareschi realizza diversi film, ma non riesce ancora a ottenere il successo nazionale.

Si dedica anche alla televisione, partecipando a fiction come Buio nella valle (1984) e La sorpresa (1986). Barbareschi in quel periodo sceglie di lavorare con registi importanti, tra cui Dino Risi, in Teresa (1987), e In nome del popolo sovrano (1990), di Luigi Magni.

Nel corso degli anni Novanta Barbareschi ottiene il successo di pubblico con Il grande Bluff (1996), trasmissione in cui realizza degli scherzi a noti personaggi dello spettacolo, mascherandosi e usando travestimenti di ogni tipo. Due anni recita nella fiction Trenta righe per un delitto (1998) e dirige il film Il Trasformista (2002).

Luca Barbareschi è un attore e regista capace di passare dalla messa in scena teatrale a quella cinematografica. Un uomo eclettico che si è occupato anche di politica diventando, per alcuni anni, un deputato del Popolo della Libertà (PDL).

Negli anni Duemila intensifica il suo lavoro nella produzione e realizza diverse fiction, tra cui Nebbie e delitti (2005). Nel 2010 realizza uno show su La7 e, in teatro, dirige Il caso di Alessandro e Maria. Due anni dopo aggredisce un inviato delle Iene durante la realizzazione di un loro servizio.

Recita nella miniserie Pietro Mennea (2015) e ottiene la direzione del Teatro Eliseo di Roma, carica che mantiene fino al mese di marzo del 2017, quando annuncia la probabile chiusura dello stabile per problemi istituzionali.

Un voto per Luca Barbareschi non può essere che un nove!

[Foto: Zimbio.com]

Loading...