Kevin Spacey

Paese: Stati Uniti

Altezza: 179 cm

Peso: 78 kg

IMC: 24.34 - Peso ideale 

Età: 58 anni

Segno: Leone Leone

Kevin Spacey nasce a South Orange, un piccolo paese del New Jersey, il 26 luglio 1959 ed è uno degli attori più interessanti del cinema americano. Giovanissimo si trasferisce a Los Angeles e fin da subito dimostra un carattere poco rispettoso e non incline alle regole. Per questo motivo i suoi genitori decidono di dargli un’educazione il più possibile rigorosa e lo iscrivono alla Northridge Military Academy. Ma si tratta soltanto di un tentativo vano: infatti, dopo pochi mesi, il giovane Kevin è espulso dall’istituto per aver picchiato un ragazzo.

Cambia scuola e amicizie: s’iscrive alla Chatsworth High School lo stesso istituto in cui studiano due suoi amici e colleghi attori, Mare Winningham e Val Kilmer. Insieme recitano in una pièce teatrale che ottiene molto successo. Kevin si appassiona allo studio della recitazione e dopo alcune esperienze teatrali prive di interesse debutta per il cinema nel film Heartburn – Affari di cuore. L’anno successivo partecipa anche a un episodio del telefilm Un giustiziere a New York. Sono piccoli ruoli ma danno già l’idea del talento esplosivo che Kevin sa di possedere. Deciso a tutto, partecipa anche ad altre produzioni minori, sempre in attesa di ottenere un ruolo che gli permetta di raggiungere la notorietà. Nel 1989 prende parte alla commedia Non guardarmi: non ti sento insieme a Gene Wilder e Richard Pryor.

Sono gli anni novanta quelli della definitiva consacrazione di Kevin, con il film I soliti sospetti con cui si aggiudica anche una statuetta agli Oscar come miglior attore non protagonista. La sua interpretazione suscita l’ammirazione della critica e per il ruolo di Roger “Verbal” Kint caratterizza perfettamente un insolito scassinatore invalido. Nel 1995 esce Seven un sofisticato Thriller di David Fincher. Nel cast del film c’è un giovane ma bravissimo Brad Pitt e Morgan Freeman.

Nel 1996 per la regia di Al Pacino partecipa al film Riccardo III – un uomo, un re, sorta di documentario sul modo di recitare il teatro di Shakespeare. L’anno successivo realizza un altro grande successo: L.A. Confidential di Curtis Hanson che diventa il film dell’anno. Kevin Spacey è un attore che garantisce sempre grande spessore ai suoi personaggi, tanto da diventare ricercatissimo dai grandi registi. Clint Eastwood gli offre una parte nel suo Il giardino del bene e del male, mentre nel 1999 Kevin partecipa a un altro grande successo, American Beauty, con cui vince un altro Oscar.

Kevin è anche regista e sceneggiatore. Nel 2003 accetta di dirigere il teatro londinese Old Vic. Dopo qualche pellicola di scarso successo torna alla ribalta nel 2011 con Margin Call, ma è in televisione che Kevin diventa il protagonista assoluto di House of Cards, un telefilm americano uscito nel 2013 in cui interpreta un politico privo di scrupoli.

[foto: justjared.com]

Loading...