Hugh Grant

Paese: Regno Unito

Altezza: 176 cm

Peso: 75 kg

IMC: 24.21 - Peso ideale 

Età: 57 anni

Segno: Vergine Vergine

Hugh Grant è un attore britannico, nato a Londra il 9 settembre 1960, protagonista di commedie romantiche che hanno ottenuto un grande successo negli anni novanta.

Dopo gli studi alla Wetherby School Hugh si laurea al New College di Oxford in Letteratura Inglese e sogna di sfondare nel mondo del cinema.

Comincia dapprima in piccole compagnie teatrali per capire quali siano le reali difficoltà del mestiere dell’attore. Sono anni di formazione per Hugh ma è in televisione che riesce a interpretare i suoi primi ruoli da professionista. Verso la seconda metà degli anni ottanta, infatti, lavora in serie di successo come The Last Place on Earth e The Detective trasmesse con successo dalle emittenti inglesi.

Per quanto riguarda il cinema Hugh deve accontentarsi di piccole parti in film come The Big Man insieme a Liam Neeson e a Luna di fiele pellicola diretta dal maestro Roman Polanski.

Nel 1994 esce Sirene il suo primo film da protagonista: in questa storia interpreta il giovane Anthony Campion, un prete partito dall’Inghilterra per visitare le terre inesplorate dell’Australia. Il film ottiene un buon successo di pubblico e consente a Hugh di dedicarsi sempre di più al cinema tralasciando la televisione.

Con Quattro matrimoni e un funerale (1994) arriva il successo mondiale. Il film inaugura una serie di pellicole scritte da Richard Curtis in cui Hugh può dimostrare le sue doti di attore brilante vincendo, tra l’altro, un Bafta Award come miglior attore protagonista e un Golden Globe.

Nel 1995 è la volta di Ragione e sentimento film diretto da Ang Lee e ricostruzione storica del romanzo omonimo di Jane Austen. Insieme a Julia Roberts gira Notting Hill (1999) pellicola romantica che si conferma come l’ennesimo successo commerciale creato per sfruttare la sua immagine.

Appassionato di calcio, Hugh Grant è diventato uno dei più brillanti attori del cinema inglese. Per tredici anni ha avuto una relazione con la bellissima modella Elizabeth Hurley terminata nel 2000.

Ormai attore affermato, lavora con Woody Allen in Criminali da strapazzo ed è uno dei protagonisti del divertente film Il diario di Bridget Jones (2001). L’anno successivo con About a boy ottiene una nomination ai Golden Globe e con Love Actually (2003) Hugh ritorna al successo lavorando di nuovo in una commedia romantica che ricorda tanto i suoi film degli anni novanta.

Negli ultimi anni la sua carriera ha subito qualche piccola frenata, ma nel 2012 Hugh è tornato al cinema con Cloud Atlas, un film di fantascienza in cui ha recitato al fianco di una grandissima Susan Sarandon.

[foto: www.dailymail.co.uk]