Gianluca Genoni

Paese: Italia

Altezza: 192 cm

Peso: 88 kg

IMC: 23.87 - Peso ideale 

Età: 48 anni

Segno: Cancro Cancro

Gianluca Genoni è un apneista italiano nato a Galliate il 5 luglio del 1968.

La carriera di Gianluca Genoni come nuotatore inizia prestissimo. Già all’età di cinque anni, infatti, il piccolo Gianluca partecipa a diversi corsi di nuoto in piscina riscuotendo degli ottimi risultati e primeggiando tra i suoi coetanei.
Genoni fino all’età di venti anni si dedica esclusivamente al nuoto. L’attività agonistica viene coronata nel 1987 con un bellissimo quinto posto ai campionati italiani di nuoto nella specialità dei 200 rana. In seguito, nel 1989, decide di specializzarsi nell’immersione in apnea, una disciplina complessa che gli ha permesso di stabilire alcuni record mondiali di forte richiamo mediatico.

Nell’agosto del 1996 nella città di Siracusa Genoni ottiene il suo primo riconoscimento ufficiale stabilendo il record di immersione a una profondità di centosei metri. Si tratta di un punteggio che riuscirà negli anni a modificare innalzando ancora di più la sua esperienza nelle immersioni in assetto variabile.

Grazie alla sua attività di sportivo Genoni viaggia in giro per l’Italia. Nel 1997 è ad Arbatax, un piccolo porto nei pressi di Ogliastra in Sardegna, e supera il precedente record di immersione raggiungendo una profondità di 120 metri. L’anno seguente, insieme alla sua squadra, ottiene il primo posto al Campionato Italiano di Apnea.

Negli anni duemila continua a sperimentare con il proprio corpo la dura disciplina dell’apneista ed è il primo atleta, nel mese di marzo del 2002, a immergersi sui monti del Cervinio, a un’altitudine di oltre tremila metri e sotto un blocco di ghiaccio profondo sessanta.

Nel 2003 si trasferisce per un po’ di tempo nel Nepal e, nell’ambito di una sperimentazione scientifica, compie un’immersione a oltre cinquemila metri di altezza. Ma è a Sharm el-Sheikh che ottiene il record mondiale di centoquarantuno metri di profondità, sempre per la categoria immersione in apnea in assetto variabile.

Il 24 novembre 2008 a Goito (Mantova), nella piscina del Centro Termale Airone, Genoni stabilisce un nuovo record del mondo di apnea statica con ventilazione a ossigeno riuscendo a trattenere il fiato per ben 18’03”, tempo cronometrato e certificato dalla Federazione Italiana Cronometristi.

La carriera di Genoni è un susseguirsi di record nelle diverse discipline, assetto variabile regolamentato e in assetto variabile assoluto.

Il 28 settembre 2012 a Rapallo, vicino Genova, l’apneista raggiunge gli abissi con l’ausilio di uno scooter riuscendo a toccare i -160 metri in tre minuti e 41 secondi migliorando il precedente primato stabilito nell’ottobre 2010 a Zoagli (-152 m). Genoni conquista così, il record del mondo di apnea con propulsore elettrico -160. 

Negli ultimi anni si è prodigato per la diffusione e l’insegnamento dell’apnea intesa come filosofia di vita, dedicandosi alla realizzazione di corsi specifici per futuri apneisti. Nel 2014 è diventato uno dei responsabili della Scuba Schools International (SSI) e tutti i corsi tenuti dal recordman Gianluca Genoni, sono supportati dalla didattica SSI.

Nel tempo libero Genoni ama leggere e andare in bicicletta, correre e soprattutto farsi i selfie subacquei con sfondo relitti che giacciono a profondità non inferiori a 30 metri. Probabilmente un modo per rilassarsi dallo stress degli impegni quotidiani?

Un voto per Gianluca Genoni non può essere che un meritatissimo dieci!