Fortunato Cerlino

Paese: Italia

Altezza: 182 cm

Peso: 78 kg

IMC: 23.55 - Peso ideale 

Fortunato Cerlino nasce a Napoli nel 1964

La sua carriera comincia con la soap opera tutta italiana Un posto al sole, in onda su Raitre nel 1997.
Una miniserie televisiva – Il furto del tesoro – nel 2000 lo mette accanto ad una cast di primo piano, con Luca Zingaretti e la regia di Alberto Sironi, da cui impara molto pur avendo un ruolo marginale.

Lavora con Antonio Catania, nel 2003, sul set di Ribelli per caso e nel 2008 poi la grande svolta cinematografica con la partecipazione in Gomorra (tratto dal bestseller di Roberto Saviano), un partecipazione che lo vedrà particolarmente coinvolto e che confermerà il suo ruolo protagonista – di Don Pietro Savastano – anche in Gomorra, la serie prodotta successivamente.

Nel 2009 è diretto da Marco Risi in Fortapàsc mentre negli anni successivi si specializza nelle miniserie TV con La mia casa è piena di specchi (2010), Un caso di coscienza (2013), Sodoma, l’altra faccia di Gomorra (2013) fino al 2014 quando conferma il suo successo nel cast della serie trasmessa su SKY e girata fra i quartieri di Scampia. Nel 2015 partecipa con successo al progetto di una serie trasmessa sempre sul piccolo schermo, Hannibal, dove il suo personaggio è quello di ispettore a caccia di cannibali nel ciclo di 12 puntate trasmesso sul canale satellitare.

Per il 2015 è al lavoro poi su Making Babies, uno spettacolo teatrale di cui è regista e in scaletta a giugno al Napoli Teatro Festival Italia. E’ impegnato anche nel sociale, a sostegno dell’ASIA Onlus, un’associazione che sostiene l’educazione di 3000 bambini tibetani e il mantenimento della loro identità culturale, contribuendo a costruire scuole e ospedali, formare medici e infermieri e ristrutturare monasteri. Cerlino è testimonial anche della campagna Adopt Tibet dell’ASIA Onlus. Voto: 7,5!

Guarda anche le altre schede dello Speciale Gomorra – La Serie.

[Foto: allocine.fr]