Flavio Insinna

Paese: Italia

Altezza: 180 cm

Peso: 79 kg

IMC: 24.38 - Peso ideale 

Età: 51 anni

Segno: Cancro Cancro

Flavio Insinna è un attore e conduttore televisivo nato a Roma il 3 luglio del 1965.

Si diploma al Liceo Classico nel 1983 e, l’anno seguente, cerca di passare l’esame per entrare nell’Arma dei Carabinieri ma non supererà il test di ammissione. In seguito Flavio inizia ad appassionarsi al teatro e, soprattutto, agli spettacoli del grande Gigi Proietti.

Nel 1986 studia recitazione e tenta di entrare nell’Accademia di arte drammatica senza riuscirci. Frequenterà per quattro anni i corsi diretti proprio dal suo idolo, Proietti, e, nel 1990, diventa un attore professionista. All’inizio della sua carriera si lavora molto al teatro ma, in seguito, fa il suo debutto anche nel cinema recitando in Gole ruggenti (1992). In quel periodo si dedica ad altre attività, e realizza una serie di cortometraggi-parodie, da Dipendence Day a I soliti idioti.

Il primo ruolo da protagonista per lui arriva nel 1996, quando recita al fianco di Paolo Villaggio nella divertente commedia Un bugiardo in paradiso (1998). L’anno seguente realizza Guardami (1999) e poi Il partigiano Johnny (2000) film, quest’ultimo, che ottiene un enorme successo di pubblico e di critica.

Negli anni Duemila recita per la televisione: entra nel cast della fiction Distretto di Polizia (2000), in Don Matteo 3 (2002) e realizza la miniserie Meucci – L’italiano che inventò il telefono (2005). L’anno successivo Flavio debutta come conduttore del programma Affari tuoi (2006) che gli ha dato fama e successo.

Nel 2008 si dedica anche alla sit comedy, realizzando Cotto e mangiato e, nello stesso periodo, è il protagonista principale della fiction poliziesca Ho sposato uno sbirro (2008), di cui sarà realizzato anche un sequel. L’anno seguente ritorna a recitare per il cinema grazie alla commedia di Fausto Brizzi, Ex (2009), con Claudia Gerini, dove interpreta il ruolo di un prete. Insieme allo stesso regista lavora in Pazza di me (2013), film che non ottiene il successo sperato.

Per la Rai realizza Mi è sembrato di vedere un Blob, trasmissione dedicata a Enrico Ghezzi, e cura un’edizione de L’Eredità, programma di punta di Carlo Conti. Nel 2015 è la volta di Boss in incognito, format pensato per gli aspiranti impiegati e i loro datori di lavoro.

Flavio Insinna è un attore di teatro che, a differenza di altri suoi colleghi, ha ottenuto la consacrazione in televisione.

Nel 2016 conduce un’ennesima edizione di Affari tuoi e partecipa a una lezione presso l’Università di Salerno, dove tiene, tra l’altro, un incontro pubblico insieme a un gruppo di studenti. Nel mese di maggio dello stesso anno commenterà l’Eurovision Song Contest con Federico Russo.

Un voto per il poliedrico Flavio Insinna? Nove!

[Foto: invidia.pianetadonna.it]