Fabri Fibra

Paese: Italia

Altezza: 180 cm

Peso: 72 kg

IMC: 22.22 - Peso ideale 

Età: 41 anni

Segno: Bilancia Bilancia

Fabrizio Tarducci, per tutti Fabri Fibra, cantante rap tra i più noti della scena musicale nazionale, nasce a Senigallia, nelle Marche, nel 1976.
La sua infanzia non è particolarmente felice: spesso da solo in casa, visti gli impegni dei genitori (che si separano quando lui ha 12 anni), ha pochi amici e la scuola non gli regala grosse soddisfazioni. Si diploma, infatti, con il minimo dei voti e, dopo aver provato qualche corso professionale, molla tutto inseguendo quella che è la sua unica vera passione: la musica rap.

Un campo non facile e, all’epoca, molto di nicchia, ma forse proprio per questo Fabri Fibra riesce a mettersi presto in mostra. A 17 anni registra il suo primo brano imitando una canzone del gruppo Sangue Misto, lavoro che suscita un certo interesse nel pubblico ancora ristretto del cantante marchigiano.

Per sbarcare il lunario passa da un lavoro all’altro, mentre per cercare di affermarsi sulla scena musicale, ancora con il nome di Fabri Fil, passa da una band all’altra.

Nel 1995 i primi brani registrati su cassetta e fatti circolare confermano la bontà del suo talento, mentre la prima svolta arriva nel 1999 con LP Sindrome di fine millennio, registrato con la band uomini di Mare di cui faceva parte anche suo fratello minore Nesli, altro cantante e autore di testi, oggi ben noto.

La strada sembra finalmente farsi un po’ in discesa e Fabri Fibra debutta da solista nel 2002 con il disco Turbe Giovanili, le cui musiche sono scritte e suonate da Neffa, un altro dei componenti della band dei Sangue Misto. Il pubblico cresce e anche la critica rimarca la positività di un talento davvero nuovo per l’Italia.

La consacrazione arriva nel 2004 con il lavoro Mr. Stimpatia, disco il cui successo di pubblico è tale da attirare l’attenzione delle Case discografiche più grandi e far firmare a Fibra un contratto con la Universal Music Italia.

Il linguaggio delle sue canzoni è diretto, spesso volgare, ma arriva dritto al pubblico, e i suoi messaggi si fanno apprezzare dalle nuove generazioni. Nel 2006 il singolo Applausi per Fibra conferma il grosso seguito di pubblico, così come farà, pochi mesi dopo, l’album in cui è contenuto: Tradimento, che ottiene il disco di platino.

Segue, nel 2007, il disco Bugiardo cui fa seguito, un anno dopo, Bugiardo 2, con una collaborazione importante con Gianna Nannini.

Prolifico come pochi, Fibra pubblica, in sequenza, gli album Chi vuol essere Fabri Fibra e Controcultura. Nel 2011 Fabri Fibra, cantante e rapper italiano, fonda la sua etichetta discografica Tempi Duri, diventando anche produttore.

[foto: wellnesseperformance.blogosfere.it]

Loading...