Ezio Greggio

Paese: Italia

Altezza: 175 cm

Peso: 75 kg

IMC: 24.49 - Peso ideale 

Età: 63 anni

Segno: Ariete Ariete

Ezio Greggio nasce a Cossato, in provincia di Biella il 7 aprile 1954. I genitori lavorano in una fabbrica di tessuti e progettano per il giovane Ezio una brillante carriera in banca: ma il futuro conduttore ha altri programmi. Mentre infatti frequenta l’università a Torino e lavora in un istituto bancario, ha già creato la sua prima agenzia di pubblicità.

In quel periodo Ezio è irresistibilmente attratto dal mondo dello spettacolo: comincia perciò a bazzicare gli studi della Fininvest ( la futura Mediaset), dove avviene il suo primo incontro con Antonio Ricci. Tra i due nasce un feeling immediato, ma le prime vere offerte televisive arrivano al diciottenne Ezio dall’importante TV piemontese “Telebiella”.

Nel 1978 approda finalmente in Rai, partecipando in veste di comico alle trasmissioni “La sberla” e “Tutto compreso”. Qui Ezio conosce Gianfranco D’Angelo, che lo spinge a lasciare la Rai per passare a Fininvest. Questo cambiamento rappresenta la svolta decisiva per il giovane comico, che entra nel cast di una delle trasmissioni di maggior successo degli anni Ottanta, ovvero “Drive In”.

Grazie a questo programma Ezio raggiunge finalmente la popolarità presso il grande pubblico, e comincia la sua inarrestabile ascesa verso il successo. Nel 1988 conduce su Canale 5 “Odiens” accanto a Lorella Cuccarini; due anni dopo lo stesso regista di “Odiens”, Antonio Ricci, gli offre la conduzione di un altro divertente programma, intitolato “Paperissima”.

Lo show ottiene un successo strepitoso e viene riproposto in diverse edizioni negli anni successivi. Fra Ricci e Greggio si instaura un forte legame professionale, che culmina nel 1993 con il telegiornale satirico “Striscia la notizia”, show che Ezio conduce ancora oggi e che l’ha visto al timone insieme a tantissimi personaggi famosi come Enzo Iacchetti e Michelle Hunziker.

Alla carriera di conduttore e di comico, Ezio ha affiancato anche quella di attore, recitando in diverse fiction e serie TV come “Anni 60” (1999), “Un maresciallo in gondola” (2002) e “Benedetti dal Signore” (2004). Sul grande schermo è stato protagonista di diverse commedie brillanti come “Yuppies- I giovani di Successo” (1986) e “Dracula morto e contento” (1995). Si è anche cimentato come regista in “Il silenzio dei prosciutti” (1994) e “Svitati” (1999).

Da diversi anni risiede a Montecarlo, dove dirige anche il “Monte-Carlo Film festival de la comédie”. Tra i suoi ultimi ruoli cinematografici c’è un inedito personaggio drammatico interpretato nel film di Pupi Avati “Il papà di Giovanna” (2008).

[foto: www.nanopress.it]