Domenico Diele

Paese: Italia

Altezza: 180 cm

Peso: 79 kg

IMC: 24.38 - Peso ideale 

Età: 32 anni

Segno: Leone Leone

Domenico Diele è un attore italiano nato a Siena il 25 luglio del 1985.

Terminati gli studi liceali Diele lascia la sua città per trasferirsi a Roma, dove inizia a frequentare gli ambienti teatrali. Il suo sogno è quello di recitare e, infatti, prende parte ad alcune produzioni amatoriali per fare esperienza. In seguito studia e si diploma alla Scuola Internazionale di Teatro.

Dopo alcuni ruoli minori in cui compare in varie fiction italiane, Diele nel 2009 ottiene l’opportunità di recitare in un episodio di Don Matteo, con cui si mette in mostra sul piccolo schermo. Due anni dopo debutta al cinema con il film Questo mondo è per te (2011), commedia con protagonista la bravissima Cecilia Dazzi.

Nel 2012, grazie all’interessamento del regista Stefano Sollima, entra nel cast di ACAB – All Cops Are Bastards, pellicola di grande successo presso la critica specializzata e che gli consente di ottenere una nomination ai Golden Graal. In questo film Diele interpreta il ruolo di una recluta del corpo di polizia specializzato nell’antisommossa.

Nello stesso periodo recita in Paura 3D (2012), film diretto dai Manetti Bros ambientato in una villa romana. E’ uno degli interpreti principali delle quattro puntate di Zodiaco – Il libro perduto (2012) e, l’anno seguente, nel 2013, realizza la miniserie televisiva L’ultimo papa re e Adriano Olivetti – La forza di un sogno, fiction incentrata sulla vita del celebre imprenditore italiano.

Con Bolgia infernale (2014) ritorna al cinema grazie a un film noir in cui recita nel ruolo di un galeotto affetto da schizofrenia. Nel 2015, sempre per il grande schermo, realizza Mia madre, pellicola diretta dal mitico Nanni Moretti, e Io e lei, una commedia di Maria Sole Tognazzi. Ottiene anche un ruolo nelle dieci puntate di 1992 (2015), produzione Sky con la bellissima Miriam Leone.

Domenico Diele è un attore italiano che si è diviso tra cinema e televisione mantenendo sempre un alto standard recitativo.

Nel 2017 partecipa alla serie In Treatment, con il bravo Sergio Castellito, e a Di Padre in figlia, fiction in quattro episodi che ottiene un discreto successo. Il suo impegno televisivo prosegue con C’era una volta Studio Uno (2017), una miniserie basata su uno storico programma Rai, e a 1993 (2017), dove interpreta ancora il ruolo di Luca Pastore, ufficiale della polizia giudiziaria.

Nel mese di giugno del 2017 Diele, alla guida della sua auto sotto effetto di stupefacenti, resta coinvolto in un incidente stradale che ha causato la morte di una giovane donna e la convalida del suo arresto da parte degli agenti di polizia.