Clemente Mastella

Paese: Italia

Altezza: 177 cm

Peso: 89 kg

IMC: 28.41 - Sovrappeso 

Età: 69 anni

Segno: Acquario Acquario

Clemente Mastella è un giornalista e politico italiano nato a Ceppaloni il 5 febbraio del 1947.

Prima di dedicarsi alla politica Mastella è stato un giornalista professionista che per diversi anni ha frequentato anche gli ambienti televisivi della Rai. Noto per aver spesso cambiato militanza e schieramenti politici, si è laureato in Filosofia nel 1972 per poi, in seguito, entrare nell’ufficio stampa della Democrazia Cristiana (DC).

Nel 1976 arriva a Montecitorio e viene eletto per la prima volta deputato: Mastella in quel periodo inizia la sua ascesa in politica divenendo uno dei pochi parlamentari a poter vantare otto legislature alla Camera. Fino alla fine degli anni Ottanta si dedica soltanto alle manifestazioni inerenti alla DC, per poi accarezzare l’idea di creare un proprio partito.

Il 1994 è un anno davvero cruciale per lui: fonda insieme a Pier Ferdinando Casini il Centro Cristiano Democratico (CCD), entra nella colazione guidata da Silvio Berlusconi, e ottiene l’incarico istituzionale di Ministro del lavoro. In seguito fonda l’Unione Democratici per l’Europa (UDEUR) e ne diventa segretario nazionale.

Partecipa alle elezioni nella regione Campania e viene eletto nel 2001. Nel frattempo Mastella continua la sua esperienza nell’UDEUR, partito in cui militerà quattordici anni. Nel 2006, però, ottiene un altro prestigioso incarico grazie a Romano Prodi, che gli consente di diventare Ministro della Giustizia. E’ in quel periodo che diventa portavoce di un indulto che provocherà non poche polemiche con Antonio Di Pietro, ma che alla fine consentirà la scarcerazione di quindicimila detenuti.

Nel 2007 partecipa a una puntata di “Anno Zero” e, durante la trasmissione, abbandona lo studio in seguito a un acceso diverbio con Michele Santoro, autore del programma. Negli anni seguenti Mastella è coinvolto in vari procedimenti di carattere giudiziario: dall’abuso di ufficio, che riceve insieme a Romano Prodi, all’accusa di concussione e associazione a delinquere che provocherà l’arresto di sua moglie Sandra Lonardo.

Clemente Mastella è un giornalista e politico italiano che è riuscito ad avere un certo successo mediatico in televisione, nonostante gli scandali legati alla sua vita privata.

Nel 2009 le accuse di associazione a delinquere ricevute da lui e sua moglie decadono e risultando entrambi innocenti. Nello stesso periodo entra nella fila del Popolo della Libertà (PDL) e viene eletto nel Parlamento Europeo. Nel 2013 torna in Forza Italia e, tre anni dopo, diventa sindaco di Benevento con l’appoggio dell’ennesimo partito da lui fondato: i Popolari per il Sud.

Un voto per Clemente Mastella? Sette!

[Foto: IO donna]