Claudio Bisio

Paese: Italia

Altezza: 177 cm

Peso: 75 kg

IMC: 23.94 - Peso ideale 

Età: 60 anni

Segno: Pesci Pesci

Una delle facce più simpatiche della televisione e del teatro: questo è Claudio Bisio, attore, cabarettista, presentatore e poliedrico artista che da molti anni fa ridere di gusto grandi e piccini.

Bisio nasce nel 1957 a Novi Ligure. La famiglia, però, ben presto si trasferisce a Milano, ed è qui che il giovane Claudio intraprende gli studi. Studi lasciati ai tempi del’68 per un deciso impegno politico.

Nel frattempo pratica anche arti marziali con un certo successo, ma la chiamata al servizio militare pone fine a tutto per il periodo di leva passato in Sardegna.

Al ritorno, Claudio Bisio ha le idee più chiare sul suo futuro: vuole fare l’attore. IL teatro, in particolare, è l’elemento naturale a cui si rivolge, riesce a entrare alla Scuola Civica d’Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano e qui si diploma. I primi passi sul palcoscenico arrivano subito dopo, con la compagnia del Teatro dell’Elfo, sempre a Milano, con cui Claudio Bisio lavora fino al 1989.

Nel periodo passato all’Elfo, Bisio fa un incontro destinato a segnargli la carriera: è qui, infatti, che conosce il regista Gabriele Salvatores, il quale, nel 1983, lo fa debuttare anche al cinema in Sogno di una notte d’estate, adattamento di un lavoro già messo in scena dai due a teatro. Nel corso degli Anni ’80 il grande schermo vede Bisio parecchio impegnato, lavorando con registi come Mario Monicelli nel film I Picari, come Dino Risi in Scemo di guerra o Giuseppe Bertolucci nella pellicola Strana la vita.

Ma è sempre Salvatores a dare a Claudio Bisio la notorietà maggiore: l’attore fa parte del cast di Mediterraneo, il lavoro che nel 1990 vince l’Oscar come miglior film straniero. A questo seguono i ruoli in Puerto Escondido, Sud e il fantascientifico Nirvana.

La grande notorietà di Claudio Bisio, però, non passa solo attraverso il cinema, ma anche per i tanti programmi televisivi da lui condotti: se Zanzibar, Cielito Lindo e Facciamo Cabaret servono un po’ a “scaldare” il personaggio, sono Mai dire gol e Zelig a consacrare l’attore e presentatore come uno dei volti più amati dai telespettatori che apprezzano le sue doti di battutista, la sua presenza scenica e la sua intelligenza mai banale, anche nella comicità più scanzonata.

Nella carriera di Claudio Bisio non mancano anche le escursioni in campo musicale, con un singolo, Rapput, e un album, chiamato, senza rinunciare all’umorismo, Patè d’animo, incisi insieme a Rocco Tanica, uno dei componenti della band Elio e le storie tese, e in quello letterario, dove Bisio scrive due libri dati alle stampe, entrambi, dalla Baldini & Castoldi Dalai.

[foto: www.davidemaggio.it]