Antonio Conte

Paese: Italia

Altezza: 176 cm

Peso: 73 kg

IMC: 23.57 - Peso ideale 

Età: 48 anni

Segno: Leone Leone

Antonio Conte nasce a Lecce il 31 luglio 1969. Famoso per il suo carattere combattivo, nel corso della sua carriera è riuscito a distinguersi sia in campo, giocando nella Juventus, sia come allenatore vincendo moltissime coppe e scudetti.

Il giovane Antonio milita qualche anno nelle giovanili della sua città natale prima di essere acquistato, nel 1991, dalla Juventus per la cifra di sette miliardi di lire. Il suo esordio con la maglia bianconera è nel derby disputato contro il Torino, il diciassette novembre del 1991.

Conte resterà legato al club fondato dalla famiglia Agnelli per tredici lunghi anni, fino al 2004, anno del suo ritiro dal calcio.

Nella stagione 1992\1993 vince, sempre con la maglia della Juventus, una Coppa Uefa e l’anno successivo allarga il suo prestigioso palmares con una finale di Champions League giocata da protagonista contro la fortissima squadra olandese dell’Ajax.

Più sfortunata la sua carriera con la maglia azzurra: nel 1994 parte per gli Stati Uniti giocando un mondiale nella squadra allenata da Arrigo Sacchi, classificandosi al secondo posto. Nell’Europeo del 1996, a causa di un infortunio, deve cedere il posto a un suo collega e, in quello del 2000, perderà di nuovo una finale, questa volta contro la Francia.

Dopo il suo ritiro calcistico Conte diventa uno dei più stimati allenatori di calcio. Debutta con la squadra del Siena e, negli anni successivi, insieme a questo club sarà coinvolto nelle inchieste di Calciopoli subendo una squalifica di quattro mesi per illecito sportivo, nonostante si sia dichiarato sempre innocente.

Dopo l’esperienza con il Siena, Antonio allena l’Arezzo prima di debuttare nel Bari, squadra in cui milita per due stagioni consecutive e che aiuterà a tornare in Serie A. Ma è con la Juventus che il tecnico leccese si conferma come uno dei più grandi allenatori italiani del momento: ottiene due scudetti nei campionati 2011\2012 e 2012\2013 e una Supercoppa italiana vinta a Pechino contro un grandissimo Napoli. Dal 19 agosto 2014 è il commissario tecnico della Nazionale italiana come successore di Cesare Prandelli.

Famosi sono divenuti i siparietti sul suo presunto parrucchino e le polemiche con la stampa che, spesso, lo vede protagonista di accesi dibattiti.

Conte ha anche partecipato come ospite nel mese di gennaio 2014 a una puntata di C’è posta per te, dimostrandosi una persona molto sensibile.

[foto: http://blog.iospio.it]