Alessio Sakara

Paese: Italia

Altezza: 183 cm

Peso: 84 kg

IMC: 25.08 - Sovrappeso 

Età: 36 anni

Segno: Vergine Vergine

Alessio Sakara nasce a Roma il 2 settembre del 1981 ed è un atleta italiano di arti marziali miste (MMA), uno sport da combattimento a contatto pieno che consente l’uso di tecniche di percussione (come calci, pugni, gomitate e ginocchiate) e di lotta (proiezioni, leve e strangolamenti).

Il ‘nome d’arte’ di Sakara è Legionarius. Attualmente è sotto contratto con l’organizzazione statunitense UFC (Ultimate Fighting Championship).

Sakara inizia la sua carriera come pugile, anche se ha sempre avuto la stoffa dello sportivo: dai 5 agli 11 anni si dedica al calcio (ruolo di centrocampista) ma la sua foga agonistica lo porta presto a dedicarsi a sport più di contatto! E quale sport più di contatto del pugilato?

Comincia così a disputare i primi incontri di boxe arrivando anche a vincere il titolo regionale italiano. Ma pensate che fosse sufficiente a placare la sua dirompente energia? Tutt’altro…e infatti dopo una breve parentesi sudamericana e un ancor più breve periodo di leva militare in Italia, un amico lo conduce nel ‘maschio’ mondo delle arti marziali!

Comincia a impegnarsi nell’apprendere le tecniche del Valetudo e del Brazilian Jiu Jitsu, grazie all’incontro con Roberto “Meneguetti” Almeida, che diventa il suo primo maestro e che lo convince a trasferirsi in Brasile, dove resta 6 mesi. Qui apprende e perfeziona le tecniche di combattimento (oggi è cintura nera di jiu jitsu).

Ancora oggi, nelle interviste che rilascia, Alessio ricorda con nostalgia e commozione questi primi combattimenti, dove in palio non c’era denaro e fama, ma solo orgoglio e gusto per la vittoria! Da questo momento in poi la carriera di Sakara è tutta in ascesa: nel 2006 si trasferisce negli Stati Uniti, dove ha modo di allenarsi con Marco Ruas ma l’anno di svolta per Alessio è il 2008, quando viene selezionato ad entrare nell’American Top Team, uno dei team più importanti del mondo delle MMA.

Nello stesso anno a Omaha vince il premio per il “KO of the Night“, battendo l’atleta di casa Joe Vedepo in 1 minuto e 26 secondi. Nell’agosto 2009 vince l’incontro con Thales Leites e gli viene conferita la cintura nera in Brazilian Jiu Jitsu. Nel 2010 entra nella Top Ten mondiale dei pesi medi. Nel novembre 2012 firma un nuovo contratto con l’UFC valido per cinque incontri. Il 2013 è invece il suo annus horribilis perchè viene bloccato da un problema ai reni, che lo tiene lontano dalla ‘gabbia’ per alcuni mesi. Pensate che l’atleta Alessio Sakara si sia perso d’animo? Macchè, partecipa al reality Pechino Express, confermando ancora una volta un carattere e una forza fuori dal comune!