Adriano Galliani

Paese: Italia

Altezza: 174 cm

Peso: 76 kg

IMC: 25.1 - Sovrappeso 

Età: 73 anni

Segno: Leone Leone

Adriano Galliani è un dirigente sportivo italiano nato a Monza il 30 luglio del 1944.

Per più di trent’anni Galliani è stato l’amministratore delegato della squadra del Milan e, prima della cessione di questo club, è riuscito a conquistare numerosi trofei internazionali.

Cresce nella tranquilla provincia di Monza e in una famiglia della borghesia locale, suo padre è un segretario comunale, mentre la madre è un’imprenditrice nei trasporti pubblici. Dopo il diploma, il giovane Galliani inizia a lavorare nel comune della sua città natale, ma lascerà quest’incarico per dedicarsi alla carriera manageriale.

Nel 1975 diventa proprietario di un’azienda elettronica e si avvicina al settore delle telecomunicazioni. In poco tempo inizia a fornire di apparecchiature per la ricezione importanti emittenti nazionali dell’epoca, tra cui Telemontecarlo. Alcuni anni dopo conosce Silvio Berlusconi e, insieme, i due fondano Canale Cinque.

I suoi primi incarichi da dirigente sportivo li ottiene con il Monza, squadra che gestisce nel 1984, divenendone anche Presidente. Due anni dopo Galliani passa al Milan e diventa amministratore delegato del club acquistato da Berlusconi.

Per lui inizia un periodo costellato di successi non solo in Italia, ma anche sui campi internazionali. Il Milan, infatti, riesce a imporsi soprattutto in Europa, grazie alla vittoria di numerose Coppe dei Campioni e di vari Scudetti.

Nel 2002 viene eletto Presidente della Lega Calcio, carica istituzionale che manterrà per quattro anni. In quel periodo i giornali accusano Galliani di avere creato un conflitto di interessi per via del suo ruolo di amministratore del Milan. Nel 2006 il suo nome spunta nell’inchiesta di Calciopoli e, la Corte Federale, lo condannerà in seguito a una squalifica di nove mesi.

Adriano Galliani è un dirigente sportivo che è entrato nella storia del Milan e che, nel 2011, ha ottenuto due importanti riconoscimenti, il Globe Soccer Award e l’inserimento nella Hall Fame del Calcio Italiano. Per quanto riguarda le relazioni sentimentali è stato per molti anni legato alla conduttrice Mediaset Daniela Rosati.

Nel 2013 diventa Vicepresidente della Lega Serie A e continua a curare gli interessi del Milan fino alla cessione del club, avvenuta nell’aprile del 2017, alla società cinese guidata da Li Yonghong. In seguito torna a far parte di Fininvest e, nel maggio dello stesso anno, il suo nome compare però solo formalmente in un’inchiesta in merito alla vendita dei diritti televisivi delle partite di Serie A da parte di un’associazione a delinquere.

Un voto per Adriano Galliani non può essere che un otto!

[Foto: Zimbio]