Silvio Muccino

Paese: Italia

Altezza: 185 cm

Peso: 80 kg

IMC: 23.37 - Peso ideale 

Età: 35 anni

Segno: Ariete Ariete

Silvio Muccino è un attore e regista nato a Roma, il 14 aprile del 1982.

Suo padre Luigi è un dipendente Rai mentre la madre Antonella è un’affermata pittrice. Dopo la maturità si iscrive all’Università la Sapienza, alla facoltà di Lettere, ma darà soltanto qualche esame per dedicarsi esclusivamente all’arte.

Dopo un cameo nel film Paparazzi (1998) di Neri Parenti, Silvio fa il suo esordio cinematografico vero e proprio nel film di suo fratello Gabriele Come te nessuno mai (1999), una pellicola ambientata durante un’occupazione scolastica. Il film ottiene un grande successo grazie anche a temi quali l’amore e il sesso visti secondo un punto di vista adolescenziale. Silvio è anche autore della sceneggiatura che riceverà una nomination ai Nastri D’argento.

Nel 2001 torna a lavorare con suo fratello Gabriele nel film L’ultimo bacio (2001), anche se questa volta ottiene soltanto un ruolo minore. La collaborazione tra i due continua con Ricordati di me (2003) che diventa uno dei film campioni d’incassi di quella stagione cinematografica. Nello stesso anno partecipa anche alla commedia di Giovanni Veronese Che ne sarà di noi, in cui interpreta Matteo, un giovane diplomato che deve cercare di trovare la sua strada nel difficile mondo del lavoro.

Nel 2004 collabora con il grande Dario Argento in Il Cartaio, ed è proprio l’esperienza con questo maestro del cinema che consente a Silvio di sperimentare anche altre strade artistiche come quella della regia. Comincia con piccoli videoclip come Estate dei Negramaro e Le donne lo sanno del cantante Ligabue. Con Parlami d’amore (2008) Silvio filma la sua prima opera da regista. Nel 2010 dirige il suo secondo film Un altro mondo, una tenera storia d’amore ambientata fra Roma e Kenya.

Dopo una sua partecipazione al film Manuale d’amore ha l’onore di lavorare con Carlo Verdone in Il mio miglior nemico (2006), una divertente commedia costruita sul contrasto tra i due attori romani che ha ottenuto un grande successo.

Nel 2011 pubblica Rivoluzione n° 9, un romanzo scritto a quattro mani insieme a Carla Vangelista, una scrittrice cinquantenne già sceneggiatrice dei suoi film da regista, a cui Silvio si lega sentimentalmente. La loro unione ha dato spazio a qualche controversia, soprattutto con suo fratello Gabriele e da allora sembra che i rapporti tra i due si siano inclinati per sempre.

Nel 2014 è atteso il suo ultimo film Un nuovo inizio, una commedia leggera e adatta alle famiglie, per la regia di Alessandro D’Alatri in cui reciterà al fianco di Raoul Bova.

[foto: www.zimbio.com]

Loading...