Roberto Pereyra

Paese: Argentina

Altezza: 184 cm

Peso: 74 kg

IMC: 21.86 - Peso ideale 

Età: 26 anni

Segno: Capricorno Capricorno

Roberto Pereyra è un calciatore argentino nato a San Miguel de Tucumàn il 7 gennaio del 1991.

Dopo aver trascorso un’infanzia difficile, Pereyra nel 2006 fa il suo debutto nelle giovanili del River Plate, una delle più blasonate squadre argentine. Il suo ruolo specifico è quello di centrocampista, anche se nel corso della sua carriera ha giocato come esterno offensivo di destra e trequartista. Le sue spiccate caratteristiche tecniche sono un buon tiro dalla distanza e la visione di gioco.

Tre anni dopo lascia le giovanili del River e debutta in prima squadra.

L’anno seguente realizza quindici presenze senza segnare nessun goal ma è con il passaggio all’Udinese che si concretizza il suo sogno di giocare nel difficile campionato italiano.

Con la squadra friulana Pereyra fa il suo esordio nell’agosto del 2011 in una gara valida per i preliminari di Europa League contro il Celtic, mentre il suo debutto in Serie A arriverà cinque mesi dopo disputando una partita proprio contro la Juventus, squadra che in seguito si interesserà del suo cartellino.

Con la maglia dell’Udinese segna otto goal e accumula le sue prime esperienze nel calcio italiano. La sua stagione da vero protagonista è quella del 2012\2013 quando sostituisce il centrocampista Isla e ottiene una maglia da titolare.

La sua qualità tattica e la capacità di ricoprire più ruoli gli consentono di passare, nel mese di luglio del 2014, alla Juventus. Con i bianconeri allenati da Massimiliano Allegri Pereyra gioca la sua prima partita di campionato nell’agosto dello stesso anno contro l’Hellas Verona sostituendo Arturo Vidal.

Il suo arrivo alla Juventus suscita qualche perplessità da parte dei tifosi ma le sue buone prestazioni, unite alla correttezza professionale, gli consentono di ottenere maggior fiducia da parte di tutto l’ambiente.

Roberto Pereyra è un calciatore giovane e dinamico ma che è riuscito a dimostrare molte interessanti qualità tecniche che lo rendono una sorta di jolly per qualsiasi allenatore.

Nel mese di maggio del 2015 ha vinto il suo primo scudetto proprio con la maglia della Juventus. In questa sua ultima stagione ha realizzato due goal su trentatré presenze e ha alternato ottime prestazioni mettendosi sempre al servizio dell’allenatore.

Un voto per le qualità di Roberto Pereyra? Otto!

[Foto: www.zimbio.com]