Rino Gaetano

Paese: Italia

Altezza: 177 cm

Peso: 75 kg

IMC: 23.94 - Peso ideale 

Età: 30 anni

Segno: Scorpione Scorpione

Ci ha lasciati nel: 1981

Rino Gaetano è stato un cantautore italiano nato a Crotone, il 29 ottobre 1950, e morto a Roma il 2 giugno del 1981.

La carriera di Rino Gaetano è stata interrotta troppo presto a causa della sua tragica scomparsa, ma le sue canzoni ricche di poesia sono ancora oggi ascoltate dal pubblico di tutte le età.

A dieci anni si trasferisce nella città di Roma per seguire gli impegni lavorativi dei suoi genitori. La sua adolescenza la trascorre in seminario, cercando di farsi una cultura e stando lontano dalla strada. Nel 1967 ritorna nella Capitale e inizia a frequentare un gruppo di amici con cui realizza alcune canzoni.

Due anni dopo Gaetano frequenta il Folkstudio, locale romano frequentato dagli artisti più importanti dell’epoca. Conosce Francesco De Gregori e Antonello Venditti ma, a causa dei testi delle sue canzoni spesso irriverenti nei confronti della società e dei colleghi, viene allontanato dallo studio.

Negli anni settanta si dedica anche al teatro, recitando in alcuni numeri di cabaret o portando in scena spettacoli classici come Aspettando Godot. Insieme al grande attore di prosa Carmelo Bene recita la parte della volpe nel Pinocchio di Collodi.

Nel 1972 inizia a registrare le sue prime canzoni senza trovare la pubblicazione discografica. Firma i brani con lo pseudonimo di Kammamuri, nome del celebre protagonista di tanti romanzi dello scrittore Emilio Salgari. Due anni dopo, nel 1974, dopo molta gavetta pubblica il suo primo album: Ingresso Libero.

Nel 1975 registra una delle sue canzoni più note, Ma il cielo è sempre più blu, che diventa il suo cavallo di battaglia. Il brano viene pubblicato in due parti su un 45 giri di grande successo. L’anno seguente, con Mio fratello è figlio unico (1976), realizza il suo secondo album e ottiene un’enorme popolarità. Pezzi come Berta Filava e Sfiorivano le viole gli consentono di farsi conoscere dal pubblico italiano e da quello televisivo.

Rino Gaetano è stato un cantautore dallo stile unico: i testi dei suoi brani sono spesso inni al paradosso e al sarcasmo puro.

Nel 1977 scrive e compone le nove canzoni di Aida e, nel 1978, pubblica Nuntereggae Più, album trainato dal singolo Gianna. Nel 1980 esce E io ci sto, l’ultimo lavoro dell’artista siciliano. Un disco contaminato di musica rock e pop in cui il spicca il brano Metà Africa e metà Europa.

Nel mese di giugno del 1981, dopo un tragico incidente autostradale, la vita di Rino Gaetano arriva al capolinea. L’artista ha però lasciato un bagaglio immenso, pur nel breve periodo della sua attività, di grandissime canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana.

Nel 2007 è uscita una fiction in due puntate dedicate alla sua vita, dove a vestire i panni di Rino Gaetano è stato Claudio Santamaria. Nel 2014 è uscita Solo con io, un’antologia dei suoi migliori brani.