Renato Pozzetto

Paese: Italia

Altezza: 172 cm

Peso: 85 kg

IMC: 28.73 - Sovrappeso 

Età: 76 anni

Segno: Cancro Cancro

Renato Pozzetto è un attore e cabarettista italiano nato a Laveno-Mombello il 14 luglio del 1940.

Dai successi cinematografici agli sketch televisivi, l’umorismo di Pozzetto ha raggiunto livelli di grande comicità rendendolo uno degli artisti di maggior valore nel panorama artistico italiano degli ultimi cinquant’anni.

Dopo aver frequentato l’Istituto Tecnico per Geometri, Pozzetto comincia a dedicarsi al cabaret. Il sodalizio con Cochi inizia ufficialmente nel 1964 quando i due cominciano a creare i primi demenziali sketch che rappresentano nei locali della Lombardia.

La coppia si esibisce anche al Derby di Milano prima di approdare, verso la fine degli anni sessanta, in televisione. E’ la Rai che ospita le prime apparizioni di Cochi e Renato, che diventa il nome con cui firmeranno i loro numeri di cabaret: in programmi come Quelli della domenica (1968) a Canzonissima (1974) i due danno vita a una comicità definita surreale da molti critici ma che riesce a catturare l’attenzione del pubblico televisivo.

Pozzetto si ritaglia anche una piccola collaborazione musicale con il cantante Enzo Jannacci, incidendo con lui canzoni che ottengono un grande successo, una su tutte E la vita, la vita.

Verso la metà degli anni settanta Cochi e Renato decidono di dividersi e di seguire ognuno la propria vocazione. Pozzetto si dedica al cinema, che gli permetterà di ottenere una visibilità ancora maggiore di quella avuta in televisione. Fa il suo debutto nel 1974, recitando nel film Per amare Ofelia che gli consente di vincere un Nastro D’argento come miglior attore esordiente.

Tra i suoi primi successi bisogna segnalare Mia moglie è una strega (1980), con una divertentissima Eleonora Giorgi, e Il ragazzo di campagna (1984), storia di un contadino che decide di andare a vivere in città. Due anni dopo in coppia con Carlo Verdone realizza 7 chili in 7 giorni (1986), un’irresistibile commedia in cui i due attori gestiscono una casa di cura per obesi.

L’anno seguente è la volta di Roba da ricchi (1987), film a episodi con un cast d’eccezione: da Lino Banfi alla compianta Laura Antonelli.

Renato Pozzetto è un attore e cabarettista tra i più geniali di sempre, e grazie ai suoi film sono cresciute almeno due generazioni di giovani.

Nel 1990 con Paolo Villaggio realizza Le comiche, film che avrà anche due sequel ma in quel periodo Pozzetto comincia ad abbandonare il cinema pur firmando, come sempre, film divertentissimi tra cui Mollo tutto (1995) e Papà dice messa (1996) di cui è anche l’autore e il regista.

Nel 2000 ritorna a far coppia con l’amico Cochi e insieme realizzano una serie di spettacoli che portano nei teatri italiani.

Nel 2013 è tornato in televisione con la miniserie Casa e Bottega, mentre nel marzo del 2015 è tra i protagonisti di Ma che bella sorpresa, commedia diretta da Paolo Genovese.

Un voto per il mitico Renato Pozzetto? Dieci!

[Foto: www.nanopress.it]