Philip Seymour Hoffman

Paese: Stati Uniti

Altezza: 177 cm

Peso: 62 kg

IMC: 19.79 - Peso ideale 

Età: 46 anni

Segno: Leone Leone

Ci ha lasciati nel: 2014

Philip Seymour Hoffman è stato un attore americano, nato a Fairport il 23 luglio del 1967 e morto a New York il 2 febbraio del 2014.

Inizia a recitare giovanissimo durante gli anni del liceo e si appassiona a questa materia in seguito a un incidente al collo che lo costringe a restare chiuso in casa.

Legge tutti i classici scritti dai maggiori autori teatrali e, dopo il diploma, partecipa al Circle in the square Theatre, serie di spettacoli amatoriali che porta in giro per le scuole.

Dopo una serie di provini, e qualche ruolo minore, nel 1992 ottiene una parte nel film Profumo di donna con Al Pacino. In questa pellicola interpreta il giovane George Willis Jr. rampollo di una facoltosa famiglia inglese.

Due anni dopo partecipa al remake di un film, diretto negli anni settanta dal grande Sam Peckinpah, Gateway. Nel cast di questa pellicola, del talentuoso Roger Donaldson, Philip ha l’opportunità di lavorare con attori affermati quali Kim Basinger e Alec Baldwin.

Il suo modo di recitare istrionico e la capacità di passare a un genere all’altro gli consentono di prendere parte in svariati progetti cinematografici. Nel 1996 recita in Twister, mentre l’anno seguente, per la regia dei fratelli Coen, ottiene un ruolo in Il grande Lebowski.

In seguito lavora con due attori molto importanti per la sua formazione artistica: con il mitico Robin Williams in Patch Adams, e con Robert De Niro in Fawless – Senza difetti, dove interpreta una strepitosa drag queen.

Nel 2002 Philip torna alla ribalta grazie a un film come Red Dragon, ennesimo capitolo dedicato alle nefaste gesta di Hannibal Lecter, e La 25ª ora, del grande regista Spike Lee.

La consacrazione arriverà per lui con la pellicola Truman Capote – A sangue freddo, film che gli permette di vincere un Premio Oscar come miglior attore protagonista e altri importanti riconoscimenti internazionali.

Philip Seymour Hoffman è stato un attore dal notevole talento che, dopo anni di dura gavetta, era riuscito a trovare una dimensione ideale. La sua morte, a causa di un’overdose di cocaina, ha messo fine a quella che poteva essere una carriera brillante.

Negli ultimi anni della sua vita Philip prende parte al film La guerra di Charlie Wilson, con cui ottiene una nomination agli Oscar, e The Master, pellicola premiata dalla Critic’s Choise Movie Award.

Nel 2014 è uscito postumo il suo ultimo film, Hunter Games: Il canto della rivolta, saga in cui l’attore era da tempo uno dei pilastri principali.

[Foto: www.aceshowbiz.com]