Patty Pravo

Paese: Italia

Altezza: 168 cm

Peso: 62 kg

IMC: 21.97 - Peso ideale 

Età: 69 anni

Segno: Ariete Ariete

Patty Pravo è una cantante nata a Venezia il 9 aprile del 1948.

Da anni protagonista della scena musicale italiana e con una carriera alle spalle che le ha consentito di produrre ventotto album in studio, Patty Pravo è una delle interpreti più famose nel nostro Paese. Trascorre la sua infanzia a Venezia insieme alla sua famiglia e, da bambina, studia pianoforte e segue un corso di danza.

Negli anni Sessanta, dopo una breve parentesi londinese, la Pravo torna in Italia e inizia a esibirsi come cantante nel celebre “Piper Club”, famosa discoteca romana. Nel 1966 realizza il suo primo singolo, Ragazzo triste, che diventa subito una hit discografica.

Due anni dopo pubblica l’album omonimo Patty Pravo (1968) e, insieme ai precedenti successi, in questo disco c’è La Bambola, canzone che nel tempo diventerà uno dei suoi cavalli di battaglia, oltre a una cover di Yesterday dei magnifici Beatles. Nel 1969 realizza Concerto per Patty e lancia sul mercato Il paradiso, singolo scritto e composto dalla coppia Mogol e Battisti.

Il successo della Pravo è legato molto alla sua sensualità e al modo inedito di cantare. Il suo personaggio, inoltre, diventa richiestissimo tanto che, con il brano La spada nel cuore, duetta insieme al compianto Little Tony nel Festival di Sanremo 1970, ma è con Pazza Idea che ottiene un clamoroso successo.

Negli anni Settanta collabora con le migliori firme della musica italiana: un giovanissimo Francesco De Gregori scrive per lei il brano Mercato dei fiori, singolo contenuto nell’album Incontro (1975), mentre Antonello Venditti firma Le tue mani su di me.

Con l’uscita di Miss Italia (1978) la Pravo esegue Pensiero stupendo, un’altra indimenticabile canzone di quegli anni.

Patty Pravo è una delle migliori cantanti della musica leggera in Italia, un’interprete capace di spaziare tra i generi grazie alla sua voce particolare ma anche una donna di rara bellezza.

Nel 1984 fa il suo grande ritorno a Sanremo, dove il suo brano Per una bambola ottiene il Premio della Critica. In quel periodo realizza anche una copertina, in cui compare completamente nuda, per la rivista Playboy. Negli anni Novanta realizza altri album di successo, tra cui Ideogrammi (1994) e Notti, guai e libertà (1998) ed è la prima cantante italiana a esibirsi in Cina.

In seguito si dedica anche al cinema e la sua interpretazione del brano Sogno, contenuta nel film di Ferzan Ozpetek Mine Vaganti (2010), ottiene il Nastro D’Argento al Taormina Film Festival.

Negli ultimi anni ha mantenuto una maggiore riservatezza per quanto riguarda la sua vita privata, ma nel febbraio del 2016 ha deciso, ancora una volta, di mettersi in gioco partecipando al Festival di Sanremo con il brano Cieli Immensi, contenuto nel suo nuovo disco Eccomi.

Un voto per la mitica Patty Pravo non può essere che un dieci!

[Foto: www.gqitalia.it]