Mike Bongiorno

Paese: Italia

Altezza: 174 cm

Peso: 75 kg

IMC: 24.77 - Peso ideale 

Età: 85 anni

Segno: Gemelli Gemelli

Ci ha lasciati nel: 2009

Citazioni: «Allegria!»

Mike Bongiorno è stato un presentatore televisivo, nato a New York il 26 maggio del 1924, e morto a Monaco l’8 settembre del 2009.

Pur nascendo in America Bongiorno ha ottenuto una grande visibilità nel nostro Paese, diventando il conduttore televisivo per eccellenza e il numero uno per quanto riguarda i quiz.

Dopo la separazione dei suoi genitori si trasferisce nella città di Torino e, dopo gli studi, inizia la carriera nella carta stampata. Il suo sogno in quel periodo è di diventare giornalista e per questo motivo comincia a pubblicare i suoi primi articoli per quotidiani come La Stampa.

Durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale si allea con i partigiani e viene catturato dalla Gestapo: viene arrestato e condotto nel carcere di San Vittore, dove vi resta nove mesi. In quel periodo di grandi privazioni e paure conosce il giornalista Indro Montanelli.

Uscito dal carcere ritorna in America e si dedica ancora al giornalismo. Scrive gratis per alcune riviste, si propone come inviato e realizza un programma radiofonico negli Stati Uniti. Per alcuni anni fa lo speaker e il traduttore poi, nel 1952, ritorna in Italia e collabora al Radiogiornale Rai.

In quel periodo realizza ottimi servizi giornalistici e sportivi, intervista il Presidente degli Stati Uniti e il suo nome inizia ad acquisire una certa importanza. Nel 1954 conduce Arrivi e Partenze, prima storica trasmissione televisiva della Rai. Ma Bongiorno ottiene la notorietà l’anno seguente con il programma Lascia o Raddoppia? che diventa un cult per quanto riguarda gli show televisivi.

Dopo aver condotto Campanile Sera (1959) Bongiorno si dedica al Festival di Napoli (1961), competizione canora di grande successo in quegli anni. Nel 1963 conduce il primo di tredici Festival di Sanremo stabilendo un suo piccolo record personale.

Ormai Bongiorno è diventato un fenomeno mediatico: nel 1970 conduce Miss Italia e cinque edizioni consecutive di Rischiatutto (1975). Negli anni ottanta decide di passare alle reti Finivest di Silvio Berlusconi, inaugurando una seconda stagione di grandi successi televisivi.

Mike Bongiorno è stato un presentatore che ha avuto un enorme impatto nella cultura sociale del nostro Paese. Il suo carattere, spesso spigoloso ma bonario e il suo cavallo di battaglia, l’esclamazione “allegria!”, gli hanno permesso di entrare nel cuore di milioni di telespettatori.

Sulle reti private conduce programmi di grande successo come Superflash (1982) e Telemike (1987). La sua trasmissione più longeva rimane La ruota della Fortuna, quiz televisivo che Bongiorno presenterà fino al 2003.

Nel corso della sua carriera ha vinto ventiquattro Telegatti, ma Bongiorno è stato anche un uomo sportivo appassionato di sci e immersioni subacquee.

Nel 2002 ha presentato l’ultima edizione di Bravo Bravissimo, un programma che ha ispirato trasmissioni come Io Canto e altre. Dopo Genius (2003) e Paperissima Sprint (2005) Bongiorno conduce Il Migliore (2008). Con Fiorello, invece, realizza una serie di spot molto famosi fino al 2009, quando muore a causa di un infarto.

[Foto: vanityfair.it]