Max Pezzali

Paese: Italia

Altezza: 177 cm

Peso: 70 kg

IMC: 22.34 - Peso ideale 

Età: 49 anni

Segno: Scorpione Scorpione

Max Pezzali è un cantautore e scrittore nato a Pavia il 14 novembre del 1967.

Leader dei mitici 883 Max Pezzali ha realizzato canzoni d’amore che sono diventate il manifesto culturale per un’intera generazione di giovani. I suoi album hanno raggiunto gli otto milioni di copie vendute, trasformandolo in uno dei cantanti di maggior successo nel nostro Paese.

La sua passione per la musica nasce negli anni del liceo. Pezzali in quel periodo conosce Mauro Repetto con cui, in seguito, fonderà gli 883. S’iscrive alla facoltà di Scienze Politiche ma dà un solo esame e nel frattempo comincia a realizzare le sue prime canzoni.

Nel 1991 insieme a Repetto partecipa al Festival di Castrocaro, dove presenta il brano Non me la menare. La canzone ha una certa visibilità e i due cominciano a firmarsi con la sigla 883 ma è l’anno seguente, con l’album Hanno ucciso l’Uomo Ragno (1992), che Pezzali riesce a ottenere il primo successo della sua carriera.

La canzone omonima che dà titolo all’album diventa una hit dell’estate del 1992, ma anche brani come Jolly Blue e Con un deca contribuiscono alle vendite del disco. Il connubio tra stili Pop e Rock, ma soprattutto la verve di Pezzali come interpreta, permette agli 883 di diffondere le loro canzoni in tutta Italia.

Nel 1993 esce Nord sud ovest est che vende oltre un milione di copie superando artisti del calibro di Vasco Rossi. Pezzali e Repetto ottengono un grande successo grazie ai video musicali e a brani come Sei un mito e alla dolcissima Come mai.

Dopo due anni di pausa gli 883 ritornano, senza Repetto che lascia il gruppo, con La donna il sogno & il grande incubo (1995), un disco trainato dal singolo Tieni il tempo, con cui vincono anche un meritatissimo Festivalbar. Nell’album ci sono anche brani come Una canzone d’amore e, soprattutto, Gli anni, testo in parte autobiografico che Pezzali ha dedicato alla sua generazione.

Gli 883 incidono La dura legge del gol! (1997) e il singolo La regola dell’amico diventa un tormentone nelle radio. Due anni dopo realizzano Grazie Mille (1999) e, nel 2001, con Uno in più (2003) Pezzali abbandona il gruppo per dedicarsi alla carriera solista.

Max Pezzali è un cantautore che ha scritto le pagine più belle della musica italiana degli anni novanta. Un autore sempre rispettoso degli altri che ha realizzato anche un’autobiografia, Stessa storia, stesso posto, stesso bar (1998), e il romanzo Per prendersi una vita (2008).

Negli anni duemila ha realizzato i suoi progetti più intimisti, album raffinati come Il mondo insieme a te (2004) ma soprattutto Terraferma (2011) in cui l’autore ha scritto i testi e composto le musiche dei tredici brani del disco.

Nel 2015 Pezzali ha pubblicato Astronave Max, il suo ultimo album d’inediti, e a settembre inizierà il suo prossimo tour in giro per l’Italia.

Un voto per Max Pezzali non può essere che un dieci!

[Foto: www.enneadeviaggi.it]