Marco Pantani

Paese: Italia

Altezza: 172 cm

Peso: 54 kg

IMC: 18.25 - Sottopeso 

Età: 47 anni

Segno: Capricorno Capricorno

Marco Pantani è stato un ciclista italiano nato a Cesena, il 13 gennaio del 1970, e morto a Rimini il 14 febbraio del 2004.

Pantani cresce nella periferia di Cesena ed è un giovane studente con poca voglia di studiare ma dotato di un profondo amore per lo sport. Negli anni dell’adolescenza pratica la pesca insieme a suo padre e, nel tempo libero, gioca anche a calcio. Dopo aver ricevuto dal nonno paterno una bicicletta si dedica al ciclismo diventando il miglior scalatore su strada di tutti i tempi.

Negli anni ottanta subisce due gravi incidenti mentre si stava allenando con la sua bici, ma continua comunque a partecipare a gare e competizioni. Nel 1989 vince due tappe della Sei Giorni del Sole e continua a gareggiare nel circuito amatoriale.

Due anni dopo prende parte al Giro d’Italia Dilettanti ottenendo un secondo posto. Ci riprova l’anno seguente vincendo la competizione e, nel 1993, partecipa al suo primo Giro d’Italia per professionisti ma è costretto a ritirarsi dopo poche gare a causa di una tendinite.

Pantani nel 1994 migliora il suo palmares e comincia a diventare un nome che conta. Nel Giro d’Italia di quell’anno vince la gara di Merano e ottiene un secondo posto generale. Un risultato di grande prestigio per lui che lo proietta con ottimismo verso i prossimi successi.

Nel 1998 vince sia il Giro d’Italia che il Tour de France. Nel 2000 ritorna a gareggiare ma la sua dipendenza dalla cocaina lo rende una persona più fragile.

Marco Pantani è stato un ciclista di grande valore che è entrato nella leggenda grazie alle sue imprese sportive. Soprannominato “il Pirata”, le sue scalate sono ormai entrate nell’immaginario collettivo di chiunque ami questo sport.

Dopo la squalifica Pantani vive gli ultimi anni della sua vita come un recluso. Nel febbraio del 2004, a causa di un’emorragia cerebrale, muore nella stanza di un residence di Rimini.

Nonostante siano passati molti anni ci sono ancora alcuni aspetti che gli inquirenti stanno analizzando, attraverso delle inchieste giudiziarie, per verificare le cause della sua morte.

Nel 2008 ha ricevuto il Premio Grandi Ex alla memoria e l’attore Rolando Ravello ha vestito i suoi panni nel film intitolato Il Pirata – Marco Pantani. Nel mese di agosto del 2015 a Montefiorino si sono celebrati i trent’anni esatti di una sua importante vittoria avvenuta in questo comune.

[Foto: www.blitzquotidiano.it]