Lucio Dalla

Paese: Italia

Altezza: 165 cm

Peso: 74 kg

IMC: 27.18 - Sovrappeso 

Età: 68 anni

Segno: Pesci Pesci

Ci ha lasciati nel: 2012

Lucio Dalla è stato un cantautore italiano, nato a Bologna il 4 marzo del 1943 e morto a Montreux il 1° marzo del 2012.

La carriera di un cantante e musicista come Lucio Dalla è di quelle capaci di emozionare il pubblico di tutte le età. Un artista raffinato e intelligente, ma anche un uomo dalle mille sfaccettature, che nel corso della sua vita ha regalato ai suoi tanti ammiratori musiche e canzoni intramontabili.

Il suo percorso professionale inizia verso la metà degli anni sessanta quando incide i suoi primi brani. Nel 1964 pubblica i singoli Lei (non è per me) e Ma questa sera, canzoni che inserirà due anni dopo nell’album 1999.

Le scarse vendite del suo disco di esordio non scoraggiano Dalla che continua per la sua strada. Partecipa al Festival delle Rose e la canzone Cielo ottiene il premio della critica, ma il successo per lui arriverà soltanto negli anni settanta quando decide di scrivere e comporre le sue canzoni.

Con Storie di casa mia (1971) Dalla lancia la sua canzone più famosa, 4\3\1943, che ha presentato anche al Festival di Sanremo ottenendo un ottimo terzo posto. Le canzoni che compongono questo disco sono tutte stupende, compresa Il gigante e la bambina, incisa qualche mese dopo anche dal cantautore Ron.

Con Come è profondo il mare (1977) Dalla realizza una pietra miliare nella storia della musica, ma è con l’album omonimo Lucio Dalla (1979) che ottiene un enorme successo musicale. Brani come Anna e Marco, Stella di mare ma soprattutto L’anno che verrà consacrano Dalla come uno dei cantautori più brillanti del suo tempo.

Nel 1979 realizza insieme al collega Francesco De Gregori Banan Repubblic, un bellissimo disco live che contiene canzoni di entrambi gli artisti. L’anno seguente pubblica Dalla (1980) un disco perfetto e dalle sonorità uniche, sorretto da canzoni come Balla balla ballerino e Futura, considerato da molti critici come uno dei suoi capolavori.

Lucio Dalla non è un cantante ma anche un compositore, un artista divenuto poeta che nel 1982 ha vinto un David di Donatello per le musiche da lui firmate per il film Borotalco, segno della sua poliedricità come artista.

Due anni dopo lancia la canzone Caruso, dedicata alla città di Napoli, e giunto agli anni novanta Dalla scrive e compone album come Cambio (1990), disco trainato dal singolo Attenti al lupo che supera il milione di copie vendute, e Canzoni (1996).

Nel 2001 esce Luna Matana album dalle sonorità varie che contiene la canzone Siciliano, un brano scritto in collaborazione con la bravissima Carmen Consoli.

Negli ultimi anni della sua carriera si è dedicato molto ai giovani artisti. Nel Festival di Sanremo del 2012 duetta insieme a Pierdavide Carone lanciando la canzone Nanì. Poche settimane dopo questa sua ultima esibizione Lucio Dalla viene trovato senza vita, a causa di un infarto, nella camera d’albergo di un hotel in Svizzera, lasciando nello sconforto milioni di suoi fan.

[Foto: radioram.it]

Loading...