Giulia Arena

Paese: Italia

Altezza: 170 cm

Peso: 53 kg

IMC: 18.34 - Sottopeso 

Età: 23 anni

Segno: Toro Toro

Giulia Arena nasce a Pisa, il 22 aprile 1994. Il padre è finanziere, la madre casalinga, di origini siciliane. Giulia torna in Sicilia, a Messina, con la sua famiglia, e frequenta il liceo scientifico. Si diploma nell’estate di quest’anno. Ha partecipato alla 74° edizione di Miss Italia vincendo il concorso. Ma quali sono ora le sue aspirazioni ed intenzioni?

Qualcuno potrebbe subito pensare che poiché ha vinto un programma importante come Miss Italia 2013 possa proseguire la sua carriera nel mondo dello spettacolo o come modella. In realtà non è proprio così.

Giulia ha preso casa a Milano e si è iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza Internazionale dell’Università Cattolica. Solo a pronunciare il nome dell’università si fa fatica, ma lei evidentemente ha un retroterra culturale che l’ha preparata ad una scelta di studio molto impegnativa, ed il padre, che con la legge ci lavora, sarà senz’altro un valido supporto. Almeno saprà a chi rivolgersi quando dovrà ripetere prima degli esami…

Da quando è stata eletta Miss Italia, Giulia ha iniziato a percorrere l’Italia in lungo e in largo. Tra le prime uscite pubbliche troviamo il convegno sul tumore al seno tenutosi a Roma. Successivamente è stata invitata dal sindaco di Catania, Enzo Bianco.

Non poteva mancare la visita a Messina dove ai saluti del Sindaco Renato Accorinti, si sono aggiunte le ovazioni dei cittadini. I complimenti sono arrivati anche dal conterraneo Fiorello, che su Twitter scrive: “Guardavo Mattino Cinque, ho visto l’intervista alla nuova Miss Italia, Giulia Arena. “Sveglia, brava, bella e SICILIANA…farà strada”. Lei ha ricambiato con un video messaggio di ringraziamenti girato al porto messinese e pubblicato su Facebook.

E l’amore? L’ultimo fidanzato è durato poco più di un mese. A dire la verità, pare che la Miss non riesca ad avere relazioni troppo durature. Di certo è un problema curare questo aspetto con l’impegno nello spettacolo e soprattutto con lo studio, che comunque richiede grande sacrificio.
Vedremo poi se riuscirà a farsi un nome nel campo della giurisprudenza, costruendosi la professione che intende svolgere per tutta la vita. Dopotutto la bellezza passa, e bisogna pensare al futuro. Magari più avanti anche alla famiglia. Per cui, ragazzi, abbiate pazienza, e se volete iniziare ad assicurarvi un minimo di considerazione da parte di Giulia, potete iniziare ad iscrivervi al suo stesso corso!

[foto: www.ilmessaggero.it]