Virna Lisi

Paese: Italia

Altezza: 165 cm

Peso: 50 kg

IMC: 18.37 - Sottopeso 

Età: 78 anni

Segno: Scorpione Scorpione

Ci ha lasciati nel: 2014

Virna Lisi è stata un’attrice cinematografica, nata ad Ancona l’8 novembre del 1936, e morta a Roma il 18 dicembre del 2014.

I sei Nastri D’Argento vinti, i numerosi riconoscimenti ottenuti e le sue svariate interpretazioni magistrali fanno di Virna Lisi una delle attrici più brillanti della sua generazione.

La sua famiglia si trasferisce nella città di Roma quando lei è ancora molto giovane, ed è proprio nella Capitale che viene scoperta dal cantante Giacomo Rondinella, che le permette di muovere i primi passi nel mondo del cinema. Fa il suo esordio in E Napoli canta! (1953), una divertente commedia musicale diretta da Armando Grottini.

L’anno seguente recita in Questa è la vita (1954), dove la Lisi ha l’opportunità di lavorare con un grande attore come Aldo Fabrizi. In quel periodo ottiene piccoli ruoli in varie pellicole, da Il cardinale Lambertini a Violenza sul lago, e la critica inizia ad accorgersi delle sue qualità.

Nel 1955 con Le Diciottenni la Lisi ottiene il primo ruolo da protagonista, mentre tre anni dopo recita in Totò, Peppino e le fanatiche (1958), pellicola con il grande comico napoletano che ottiene un enorme successo al botteghino. Negli anni Sessanta inizia a lavorare in pellicole di registi affermati, come ad esempio Le bambole (1965), di Dino Risi, e Le dolci signore (1967), di Luigi Zampa.

Nel 1972 prende parte alle riprese di Barbablù, film diretto da Edward Dmytryk, e a un episodio della miniserie televisiva Philo Vance (1974). Per la sua interpretazione in Al di là del bene e del male (1977) conquista un Nastro D’Argento e una Grolla D’Oro. Con La cicala (1980), invece, interpreta in modo straordinario una cantante sul viale del tramonto ottenendo un David di Donatello.

Negli anni Ottanta la Lisi realizza due pellicole comiche con il regista Carlo Vanzina, Sapore di mare (1982) e Amarsi un po’ (1984), e dimostra la sua capacità di lavorare in qualsiasi genere cinematografico. L’anno seguente recita nelle puntate di Cristoforo Colombo (1985), uno sceneggiato Rai trasmesso con grande successo di pubblico.

Virna Lisi è stata un’attrice straordinaria ma anche una donna di estrema bellezza divenuta un’icona per le sue colleghe.

Con La Regina Margot (1995) al Festival di Cannes ottiene il Grand Prix per la migliore interpretazione femminile. Dopo aver recitato in Va dove ti porta il cuore (1996), negli ultimi anni della sua carriera la Lisi si dedica di più alla televisione, e partecipa a serie di grande successo come Il bello delle donne (2001) e L’Onore e il rispetto (2006).

Nel 2014, prima della sua morte, avvenuta per un cancro ai polmoni, ha il tempo di terminare le riprese del film Latin Lover, di Cristina Comencini.