Valeria Golino

Paese: Italia

Altezza: 170 cm

Peso: 60 kg

IMC: 20.76 - Peso ideale 

Età: 51 anni

Segno: Bilancia Bilancia

Valeria Golino è un’attrice italiana nata a Napoli il 22 ottobre del 1965.

Protagonista di tanti successi cinematografici internazionali, la Golino è una delle attrici italiane più quotate all’Estero. Nel corso della sua carriera ha recitato in oltre cinquanta film e ha vinto due David di Donatello.

Trascorre l’adolescenza tra Napoli e Atene, capitale greca e città d’origine di sua madre, e giovanissima inizia a fare la modella prima di dedicarsi alla recitazione.

Negli anni Ottanta realizza i suoi primi film, ma si tratta di ruoli minori che comunque le consentono di fare esperienza davanti alla macchina da presa. La Golino ottiene una parte da protagonista in Asilo di polizia (1986), commedia con Cristian De Sica. L’anno seguente partecipa alla produzione italo-francese di Gli occhiali d’oro (1987) e, nello stesso periodo vince un Nastro D’Argento grazie a Storia d’amore (1987), pellicola drammatica diretta da Francesco Maselli.

Nonostante non abbia alle spalle una lunga carriera, la Golino, nel 1988, entra nel cast di un importante film straniero come Rain Man, dove recita al fianco del grande Dustin Hoffman e Tom Cruise, allora astro nascente del cinema americano. In seguito prosegue la sua esperienza all’Estero partecipando a importanti produzioni quali Acque di primavera (1989) e Hot Shots! (1991).

Insieme al regista Gabriele Salvatores l’anno seguente realizza Puerto Escondido (1992) e, tre anni dopo, partecipa al film a episodi, scritto da Quentin Tarantino, Foor Rooms (1995). Nel 1996 la Golino ottiene il ruolo di Taslima in Fuga da Los Angeles, pellicola di fantascienza diretta da John Carpenter che ottiene un grande successo. Nel 1999 realizza la miniserie La vita che verrà e, nello stesso periodo, recita in Harem Suare, di Ferzan Ozpetek.

Valeria Golino è una delle attrici italiane più promettenti vista negli ultimi anni, una donna dal fascino enigmatico che riesce a dare alle sue interpretazioni una grande intensità.

Negli anni Duemila realizza molti film di successo tra cui La guerra di Mario (2006), con cui vince il suo primo David di Donatello, e Caos Calmo (2008). In seguito partecipa alle riprese di Il capitale umano (2014), dove lavora insieme alla brava Matilde Gioli, e vince il suo secondo David. L’anno seguente torna a lavorare con Salvatores in Il ragazzo invisibile (2015).

La Golino è stata sentimentalmente legata all’attore Riccardo Scamarcio ma la loro relazione è terminata nel febbraio del 2016 dopo dieci anni.

Un voto per la bravissima Valeria Golino? Otto!

[Foto: www.stylosophy.it]