Valentina Petrini

Paese: Italia

Altezza: 170 cm

Peso: 58 kg

IMC: 20.07 - Peso ideale 

Valentina Petrini è una giornalista italiana nata a Roma nel 1979.

Valentina pur nascendo nella Capitale si trasferisce a Taranto, città natale della sua famiglia paterna. Dopo il diploma inizia a lavorare in radio conducendo Primaveraradio, programma di grande successo trasmesso su varie emittenti radiofoniche. In seguito si occupa di giornalismo e frequenta vari stage formativi fino a ottenere la laurea nel 2005.

La sua esperienza all’interno di rinomati quotidiani nazionali comincia con la stesura di articoli per Io Donna, inserto di Repubblica, e per Il Venerdì. Poi, nel 2006, finalmente entra nella redazione de L’Unità, dove resta per tre anni consecutivi e che, in numerose interviste, ha definito come fondamentali per la sua carriera giornalistica.

Nel frattempo si dedica anche ad altre attività: abbandona momentaneamente il giornalismo e diventa l’assistente di Staffen De Mistura, famoso ambasciatore Onu che, per alcuni anni, si è occupato di temi importanti come l’immigrazione e la fame nel mondo.

Nel 2008 inizia finalmente la sua attività televisiva: debutta su La7, dove collabora a Malpelo, rubrica di approfondimento e inchieste giornalistiche, ma anche di cronaca giudiziaria che, però, dura solo una stagione. Insieme al collega Alessandro Sortino si occupa del caso Ilva e del noto impianto di Taranto e realizza un servizio molto toccante su tutti i problemi legati ai tumori che hanno colpito gli abitanti di quella zona.

Due anni dopo Valentina diventa l’apprezzata inviata di Exit, una trasmissione in quel periodo condotta da Ilaria D’Amico, e il suo volto comincia ad acquisire una certa popolarità nei vari salotti televisivi italiani e presso il pubblico a casa. Nel 2013 collabora con Piazza Pulita, programma di Corrado Formigli e si occupa delle fabbriche turche in cui sono impiegati come operai i bambini di origini siriane.

Valentina Petrini è una giornalista e conduttrice televisiva di grande competenza che, durante la sua carriera, è riuscita a intervistare Licio Gelli, storico membro della Loggia P2, suscitando moltissime polemiche presso i media.

Nel 2015 insieme a Pablo Trincia realizza il documentario “I Cacciatori”, trasmesso su Nove, mentre nel 2016, con Enrico Lucci, debutta nella trasmissione Nemo, ottenendo dei buoni ascolti. Nell’ottobre dello stesso anno partecipa alla terza puntata di Sunday Tabloid, talk show condotto da Annalisa Bruchi. La sua ultima esperienza lavorativa è “Hello America”, rubrica del Tg2 trasmessa nel mese di novembre che si è occupata delle recenti elezioni statunitensi e della vittoria di Donald Trump.

Un voto per la bravissima Valentina Petrini non può essere che un nove!

[Foto: Roseto.com]