Natalie Portman

Paese: Israele

Altezza: 162 cm

Peso: 50 kg

IMC: 19.05 - Peso ideale 

Età: 36 anni

Segno: Gemelli Gemelli

Natalie Portman nasce a Gerusalemme il 9 giugno 1981. Il suo vero cognome è Hershlag; il padre è un ginecologo israeliano specializzato nel trattamento dell’infertilità, la madre una casalinga di origine americana.

La famiglia di Natalie si trasferisce negli States quando lei è molto piccola e prende dimora a Syosset, dove la futura attrice frequenta tutte le scuole fino al diploma. Fin dalla prima infanzia, Natalie comincia a seguire corsi di ballo e durante l’adolescenza svolge con successo la professione di modella; nel 1994 debutta al cinema grazie al regista Luc Besson, che la scrittura per il ruolo della protagonista nel suo film “Leon”.

La sua interpretazione riscuote l’apprezzamento del pubblico e della critica e le frutta una grande popolarità. Riceve quindi altre importanti proposte mentre continua a frequentare la scuola e l’università. Nel 1995 è nel cast di “The Heat – la sfida” accanto ad attori del calibro di Robert de Niro e Al Pacino; l’anno dopo recita in “Tutti dicono I love you” di Woody Allen e in “Mars Attacks” di Tim Burton. Molto selettiva nell’ accettare i ruoli che le vengono proposti, Natalie si rende protagonista anche di rifiuti clamorosi, come quello che oppone ad Adrian Lyne per “Lolita” e a Baz Luhrmann per “Romeo+Giulietta”. L’attrice, in particolare, scarta quest’ultima pellicola in quanto ne ritiene troppo spinte alcune scene d’amore. Dal 1998, Natalie si allontana temporaneamente dal grande schermo per approfondire i suoi studi di recitazione e lavorare in teatro. La sua interpretazione del dramma teatrale “ The Diary of Anna Frank” ottiene grandi consensi e le fa guadagnare una nomination ai “Tony Awards”. Nel 1999 torna al cinema nei panni della “Regina Amidala” in “Star Wars – Episodio I”.

Seguono “La mia adorabile nemica”, “Star Wars Episodio II”( 2002) e “Ritorno a Cold Mountain”( 2003). Nello stesso peeriodo consegue la laurea in psicologia e viene nominata “ambasciatrice per l’infanzia” per l’Organizzazione delle Nazioni Unite. Nel 2004 vince un “Golden Globe” e viene candidata al premio “Oscar” per la sua interpretazione nel film “Closer”. Recita poi in altri film di successo come “Star Wars – Episodio III”( 2005), “V per vendetta”( 2005) e “L’ultimo inquisitore”( 2006). Nel 2008 interpreta Anne Boleyn in “L’altra donna del re” accanto ad Eric Bana e a Scarlett Johansson; mentre nel 2010, come “migliore attrice protagonista” per il film “Il Cigno nero” viene premiata con un “Academy Award”. Dal 2011 è testimonial della maison Dior. Vegetariana fin da giovanissima, Natalie ha deciso di aderire al veganesimo dopo aver letto il saggio di Jonathan Safran Foer dal titolo “Se niente importa”; da diversi anni, inoltre, è impegnata nella tutela dei diritti degli animali. Sposata dal 2012 con il coreografo Benjamin Millepied, oggi Natalie vive a Parigi insieme al marito e al figlioletto Aleph, di due anni e mezzo.

[foto: www.hawtcelebs.com]